DC Comics e la sua nuova operazione Rebirth

Fumetti
Filippo Scaramuzzi

Tempo di lettura: 3 minuti

Lo avevano annunciato da tempo, se ne è parlato per molto e, tanto si è detto nel bene e nel male: “La DC sta fallendo, chiuderà, non ha più idee”. Invece, un po’ alla volta, gestendo il tutto in modo oculato e graduale senza falsi proclami dal sempre ottimo Geoff Johns, la DC Comics è tornata sui suoi passi.

L’operazione “New 52”, con la quale la casa aveva azzerato la cronologia delle storie e riscritto origini e dinamiche tra i personaggi, non era andata molto a genio ai fan di vecchia data che, non avevano gradito la riscrittura (in certi casi radicale) dei loro personaggi preferiti. Smuovere ogni tanto lo status quo va bene, mandare all’aria un’intera generazione o quasi, di storie e lettori, un po’ meno. C’è da dire però, che non tutte le serie New 52 hanno sofferto questi cambiamenti; ad esempio Batman ha vissuto il quinquennio migliore degli ultimi tempi, con l’eccellente gestione Snyder/Capullo.

Ad ogni modo, la DC ha fatto mea culpa, si è fermata e ha deciso di riprendere dal punto in cui le cose ancora funzionavano annunciando l’evento “Rinascita”, con il quale si proponeva di recuperare la linea temporale pre-New 52 e rifare il punto della situazione. Non un nuovo azzeramento cronologico, dunque, ma un vero e proprio colpo di scena di vaste dimensioni, che consentirà alla casa di trasformare una evidente mossa editoriale infelice in qualcosa di epico e gustoso.
Qualcuno ha rubato ai Nostri, dieci anni delle loro vite, riscrivendone le loro origini, le loro storie, gli amori e le perdite. Qualcuno, nell’ombra, ha mischiato le carte in tavola ed è rimasto a guardare come si comportavano gli ignari protagonisti. Ora è pronto a rivelarsi e, quello che succederà, potrebbe cambiare (questa volta per sempre) tutto quello che pensavamo di sapere.

Due sono stati gli eventi che ci hanno fatto capire che qualcosa di importante stava per accadere: il ritorno nella linea temporale di Wally West, che a lungo ha vestito i panni di Flash quando Barry Allen era dato per morto ed il ritrovamento da parte di Batman nella sua caverna di una spilla, molto familiare ai lettori di fumetti più navigati; la spilla del Comico, membro degli Watchmen.

A questo punto, complice anche l’epilogo della Darkseid War (svoltasi lungo l’arco narrativo della Justice League del 2016), si può già pensare al coinvolgimento del Dottor Manhattan nella vicenda. Nel volumetto di lancio “Universo DC: Rinascita”, fa la sua comparsa un altro personaggio, un certo Mr. Oz, che, dai suoi discorsi, potrebbe far pensare ad Ozymandias.
Ora, la fusione tra l’universo DC e quello degli Watchmen di Alan Moore potrebbe portare ad eventi di vasta portata se opportunamente gestita ed, oltre a ciò, potrebbe rivitalizzare entrambi i franchise. Se questo accadrà, starà agli autori determinarlo.

Le prime uscite promettono bene; ci sono serie che sono partite col botto (Superman e Flash su tutte) ed altre che hanno gettato con calma le basi e che stanno lentamente mostrando il proprio potenziale (Batman, Green Lantern, Wonder Woman e Green Arrow) e altre ancora che, nonostante un valido team di creatori, ancora non convince, proponendo storie abbastanza convenzionali (Aquaman).

Justice League, invece, ripartirà a Marzo e forse, da quel momento, le trame delle altre serie cominceranno a diventare di più ampio respiro. Il bello di tutte queste testate però, è che a farla da padroni non sono azione e colpi di scena gratuiti, ma i sentimenti. Tutte mostrano un lato umano e nostalgico che non ti aspetti, aspetto che affascina ed invoglia alla lettura (Superman, Flash e Wonder Woman su tutte).

Forse anche per questo alcune testate hanno bisogno di crescere, per dare tempo alle storie di evolvere e diventare quello che devono. Ad ogni modo, al momento ci trova in una fase di warm up, e si comincerà a fare sul serio con la saga “The Button”, nella quale Batman e Flash uniranno le forze per investigare sul ritrovamento della spilla del Comico.

Le premesse ci sono e le idee anche. Non resta che attendere i prossimi sviluppi.

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020