Chip Zdarsky e Marco Checchetto parlano della loro run su Daredevil

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 2 minuti

Successivamente all’arco narrativo “Death of Daredevil” – ossia l’addio di Charles Soule al personaggio di Matt Murdock – la Marvel Comics pubblicherà una miniserie settimanale intitolata Man Without Fear, per poi lanciare nel febbraio del 2019 una nuova testata di Daredevil scritta da Chip Zdarsky e disegnata da Marco Checchetto. I due autori sono stati recentemente intervistati dal sito ufficiale della Marvel e hanno avuto l’opportunità di parlare di questo loro nuovo progetto per la Casa delle Idee.

“Le cose non possono essere business come al solito anche se Matt vuole fortemente che lo siano” ha affermato Zdarsky. “Tutto ciò lo avevo in mente dalla mia prima conversazione con Charles Soule riguardante la serie. Il personaggio è stato fatto passare attraverso un sacco di cose nel corso degli anni, ma penso che “Death of Daredevil” sarà un vero momento di “incontro con Dio” per Matt. Che cosa sembra tutto questo? Cosa diventerà? Questa serie si concentrerà su grandi domande e sul trovare le loro risposte in luogo strani.”

Zdarsky ha poi aggiunto che Murdock darà prova del suo valore come Daredevil e che i fan dovrebbero aspettarsi un’impostazione molto urbana per il personaggio, esattamente come lo è sempre stato.

“Ho sempre amato le varie svolte stilistiche che hanno conferito a Daredevil, ma per questa run ho deciso di andare davvero nel profondo circa le realtà di essere un giustiziere in questo mondo. Al di fuori di tutti gli altri Super Eroi principali, Daredevil è quello con cui puoi fare una cosa del genere.”

L’autore statunitense ha poi ringraziato Soule per la sua gestione della testata, dichiarando che Wilson Fisk, l’attuale sindaco di New York City nell’Universo Marvel, continuerà a essere una minaccia con cui fare i conti. Marco Checchetto si è invece detto entusiasta di ritornare a lavorare su un fumetto urbano, rivelando che si tratta del suo primo progetto di questo genere dopo cinque anni impiegati a disegnare Star Wars e Gamora.

“Sono passati cinque o sei anni da quando ho lavorato su una serie urbana. In cinque anni, ho cambiato molto il mio stile e non vedo l’ora di disegnare scene dark come queste invece degli ambienti brillanti e scintillanti dello spazio di Star Wars e Gamora. New York è il personaggio più importante nella serie dopo Matt. Penso sia importante mostrare la relazione cupa tra Daredevil e la città. Spero di fare un buon lavoro in questo senso. Daredevil e Spider-Man sono i simboli di New York.”

Daredevil #1 avrà una copertina firmata da Julian Totino Tedesco e, come già anticipato a inizio articolo, esordirà oltreoceano a febbraio.

Fonte: Comic Book

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020