Chi è la nuovissima Wasp? La nascita e l’evoluzione di Nadia Van Dyne nei fumetti

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 4 minuti

L’atteso film Ant-Man and the Wasp è finalmente stato distribuito in tutte le sale cinematografiche italiane. In questa pellicola diretta da Peyton Reed, il personaggio di Hope Van Dyne ha ufficialmente debuttato sul grande schermo come la nuova Wasp: ma chi è questa supereroina e quando è nata? Qui di seguito trovate tutto quel che c’è da sapere sulla figlia dell’Ant-Man originale.

LA VERSIONE ALTERNATIVA DI MC2

Hope Pym (questo il suo primo nome nei fumetti) viene ideata nel 1999 grazie allo sceneggiatore Tom DeFalco e al leggendario artista Ron Frenz. La sua prima apparizione avviene nel numero 7 di A-Next, una testata Marvel pubblicata sotto l’etichetta MC2. In questa versione cartacea, Hope è la figlia di Hank Pym e Janet Van Dyne, i due storici membri fondatori degli Avengers. Dopo la morte del primo in una missione con i Vendicatori, Hope perde anche sua madre e decide di assumere l’alias criminale della Regina Rossa (Red Queen) per farla pagare agli eroi più potenti della Terra. Per perseguire il suo scopo dà vita, con il sostegno del fratello gemello Big Man, a una versione malvagia del team: i Revengers. Queste storie non fanno parte della continuity Marvel classica, ma appartengono a una linea temporale alternativa denominata MC2 (Marvel Comics 2).

La versione definitiva del personaggio viene introdotta nell’universo Marvel originale nel 2016, con i testi di Mark Waid e i disegni di Alan Davis. Dopo l’uscita al cinema del primo film di Ant-Man, la Casa delle Idee voleva cavalcare l’onda del successo del succitato lungometraggio creando un personaggio che rispecchiasse la Hope Van Dyne interpretata da Evangeline Lilly, facendo comunque in modo che non rubasse la scena a Janet Van Dyne, la Wasp originale: nasce quindi Nadia Pym, figlia di Hank Pym e, sorprendentemente, della sua prima e defunta moglie, Maria Trovaya.

Nadia, in russo, significa “speranza” (in inglese Hope), ed è un chiaro riferimento alla controparte cinematografica dei Marvel Studios. Il personaggio viene presentato ai lettori sul Free Comic Book Day: Civil War II (2016), un vero e proprio prologo che non anticipa nulla riguardo al suo passato: viene semplicemente accennato il suo legame con Pym, di cui si sa qualcosa in più nella successiva apparizione di Nadia, vale a dire in All-New, All-Different Avengers (2016) #9, dove Mark Waid e Mahmud Asrar rivelano le origini complete dell’eroina. In seguito a tutto ciò, la ragazza assume un ruolo fondamentale nel settimo rilancio della testata The Avengers, ottenendo anche una serie a fumetti personale intitolata The Unstoppable Wasp, in principio curata da Jeremy Whitley e Elsa Charretier.

LA NUOVISSIMA WASP

Prima di conoscere Janet Van Dyne, Il dottor Hank Pym sposò l’ungherese Maria Trovaya, donna che venne rapita e uccisa da agenti stranieri durante il viaggio di nozze col marito. All’insaputa di tutti, però, Maria diede alla luce una figlia, Nadia, la quale venne affidata alla Stanza Rossa in seguito alla morte della madre. Qui, viene addestrata nel combattimento corpo a corpo dal Soldato d’Inverno e dimostra sin da giovane di avere una grande inclinazione per la scienza, proprio come suo padre. Tutto cambia quando la figlia dell’Ant-Man originale decide di utilizzare una particella Pym rimediata sul mercato nero per rimpicciolirsi e scappare dalla Stanza Rossa, dirigendosi verso gli Stati Uniti. Nadia raggiunge la casa di Hank Pym ma, sfortunatamente, scopre della sua morte avvenuta per mano di Ultron (come visto nella original graphic novel Avengers: Rage of Ultron). Dopo aver appreso della triste notizia, si intrufola nei laboratori del padre per crearsi un’armatura da supereroina, adottando l’identità segreta della nuovissima Wasp.

Visita dunque gli Hangar degli Avengers per mettersi in contatto con le persone più vicine al padre, i Vendicatori, instaurando un ottimo rapporto con il loro maggiordomo, Edwin Jarvis. Grazie a quest’ultimo, Nadia riesce a incontrare la sua matrigna, Janet Van Dyne, iniziando a trascorrere del tempo con lei e a scoprire qualcosa in più su Hank Pym. La situazione si complica quando gli agenti del W.H.I.S.P.E.R. decidono di riportare Nadia in Russia, ma fortunatamente Janet riesce a prendersela in custodia. Successivamente, la ragazza entra ufficialmente nei Vendicatori e fronteggia numerose minacce al fianco dei colleghi, come per esempio Kang il Conquistatore, Scarlet Centurion e Avenger X, vivendo al contempo mirabolanti avventure in solitaria che la portano a dar vita al G.I.R.L., un’impresa raggruppante le scienziate più intelligenti del Marvel Universe. In tempi recenti, Nadia ha appreso del turbolento passato di Hank Pym e ha anche deciso di acquisire legalmente il cognome Van Dyne, ottenendo la benedizione e il supporto della Wasp originale.

Attualmente, la sua vita editoriale sta proseguendo grazie alla miniserie Ant-Man and the Wasp, che la vede finalmente al fianco di Scott Lang, il secondo Ant-Man. Scritta e disegnata rispettivamente da Mark Waid e Javier Garron, questa run sarà prossimamente proposta dalla Panini Comics in occasione del rilancio Fresh Start. In seguito a questa mini, la nuovissima Wasp intraprenderà un volo in solitaria nel secondo volume di The Unstoppable Wasp, collana regolare scritta da Jeremy Whitley e disegnata da Gurihiru. Malgrado le differenze tra la versione cartacea e quella cinematografica, Nadia Van Dyne sta ottenendo una grande visibilità nei fumetti prodotti dalla Casa delle Idee e il suo ruolo nel film Ant-Man and the Wasp aprirà sicuramente la strada per altre storie tutte da narrare.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Fumetti

Marvel Comics: una nuova miniserie introdurrà un nuovo, spietato Ronin

Gioele Paglia16 Ottobre 2019

Marvel Comics: Marcelo Ferreira ha firmato un contratto in esclusiva

Gioele Paglia15 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games FOCUS – Don Rosa

Andrea Prosperi15 Ottobre 2019

Panini Comics – Online il nuovo Anteprima

Andrea Prosperi15 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games – Modalità signing e sketch SaldaPress

Andrea Prosperi14 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games – Ospiti Altan, Gipi, Filippo Scozzari e ZUZU

Andrea Prosperi14 Ottobre 2019