Capitan Palermo: Zone D’ombra, la Recensione – No Spoiler

Fumetti
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 3 minuti

Capitan Palermo è la nuova testata, facente parte dell’universo dei Capitani Italiani, il cui numero zero è stato realizzato grazie alla Scuola di Fumetto Palermo, con i testi di Fabrizio Capigatti, i disegni di Daniele Sapuppo e le cover di Giulia Adragna.

Eroi made in Italy

L’Italia è un Paese che può vantare una lunga tradizione fumettistica nostrana, ma non si è mai potuto parlare di dei veri e propri supereroi italici… almeno non propriamente fino al 2006 quando Fabrizio Capigatti ed Emanuele Tenderini non hanno dato vita a Capitan Venezia, eroe metà uomo e metà leone che protegge la città di cui porta il nome.

Capitan Palermo

Dopo che Capitan Venezia è riuscito ad affermarsi come supereroe italico, è nato il progetto di creare un gruppo più grande di eroi che potessero fare da rappresentanza per l’Italia nella comunità dei supereroi: i Capitani Italiani.

Proprio come parte di questo progetto è nato il personaggio di Capitan Palermo, eroe che si è caricato del compito di proteggere il capoluogo di cui porta il nome.

Piacere, Mimmo

Il protagonista di questa saga a fumetti tutta nuova è Mimmo La Cattedrale e non esistono parole migliori per presentarlo se non quelle che sono usate sul retro del numero zero di Capitan Palermo:

Mimmo La Cattedrale era arrivato a Palermo negli anni ’80 ma è stato abbandonato da quello Stato che aveva sempre servito con tutte le sue forze.

Anni dopo, Furyo, direttore del N.I.S.A. fa una sensazionale e Palermo non sarà più la stessa

Sarà quindi Mimmo a trovarsi a dover indossare il costume di Capitan Palermo e il suo apparire porterà tante noie a chi crede di avere già la città in pugno.

Nessuno nasce però, per dirla così, con la calzamaglia già addosso, e perciò anche Mimmo La Cattedrale dovrà imparare ad essere Capitan Palermo nel farlo avrà il giusto aiuto.

Non solo protagonisti

In questo numero zero di Capitan Palermo vengono introdotti diversi personaggi secondari che già da ora dimostrano di avere un ruolo importante nella storia.

Interessanti sono anche i bozzetti in coda all’albo che ci mostrano alcuni che personaggi che vedremo comparire in futuro nella storia.

I disegni riescono a rendere i personaggi interessanti anche graficamente, nonostante alcune volte si possa vedere come alcuni costumi siano un po’ troppo sopra le righe e come in altri personaggi siano intravedibili alcuni clichè.

La pratica rendere perfetti

La stora di Capitan Palermo si dimostra subito interessante e relazionabile, anche se magari alcuni aspetti della storia possono essere giudicati più correttamente solo da qualcuno che vive effettivamente la realtà di cui si parla.

Sapendo che non è mai possibile presentare tutti i personaggi di una storia nel primo capitolo – soprattutto se si vuole mantenere una certa suspense – l’unico vero difetto di questo primo albo è quello di essere evidentemente troppo legato al mondo di Capitan Venezia.

Un legame che potrebbe risultare dannoso per un lettore che non conosce l’altro eroe o per uno che volesse seguire solo le avventure di Capitan Palermo e non conoscesse alcune cose che già in questo numero sembrano date per scontate.

Capitan Palermo: Zone D'Ombra

6.5

Storia

6.5/10

Disegni

7.0/10

Colori

7.0/10

Scorrevolezza

7.0/10

Godibilità e Interdipendenza

5.0/10

Pros

  • Storia interessante e scorrevole
  • Presupposti solidi per un nuovo eroe
  • Dinamiche tra personaggi ben chiare
  • Comparto tecnico abbastanza solido

Cons

  • Personaggi non ben definiti, per il momento
  • Risente di un'eccessivo legame con la testata Capitan Venezia
  • Design dei personaggi a volte un po' troppo sopra le righe

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020