Bill Maher torna a parlare del suo attacco a Stan Lee e al mondo dei fumetti

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: < 1 minuto

Qualche giorno fa hanno fatto molto scalpore le dure parole espresse dal presentatore e comico Bill Maher riguardanti il compianto Stan Lee. Nel dettaglio, Maher ha screditato il potere dei fumetti definendoli “roba per bambini”, facendo capire al tempo stesso che le reazioni per la scomparsa di Lee sono state esagerate. I fan, gli artisti e i colleghi del Sorridente hanno subito reagito alle parole del presentatore e quest’ultimo, durante un’intervista al Larry King Now, ha affermato che non presta attenzione a ogni singola cosa su cui le persone si incavolano.

Ha poi continuato spiegando il suo punto: “Sì, non so molto di Stan Lee e certamente il mio non era un attacco a Stan Lee. Non leggo fumetti. Non li ho nemmeno letti quando ero piccolo. Quello che stavo dicendo è che una cultura che pensa che i fumetti e i cinefumetti siano profonde meditazioni della condizione umana è una cultura fottutamente idiota. E le persone che si arrabbiano per questo dimostrano il mio punto.”

A quanto pare, Maher rimane convinto delle sue idee, per quanto contestabili possano essere. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Comic Book

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020