Avengers: No Road Home, Jim Zub parla della nuova saga vendicativa

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 4 minuti

Avengers: Senza Tregua, conosciuta negli Stati Uniti come Avengers: No Surrender, ha terminato la sua pubblicazione italiana poche settimane fa sul mensile omonimo edito da Panini Comics. Quest’opera composta da sedici capitoli ha riscosso un notevole successo, tanto da far decidere alla Marvel Comics di lanciare un prosieguo intitolato Avengers: No Road Home, che vedrà ai testi lo stesso trio di Senza Tregua, vale a dire Mark Waid, Al Ewing e Jim Zub. Quest’ultimo ha rilasciato un’intervista a Newsarama in cui ha potuto parlare del suo nuovo progetto Marvel basato sui Vendicatori. Trovate le sue dichiarazioni qui in basso.

TRAMA E PROTAGONISTI

“Avengers: No Road Home è più un successore spirituale di “No Surrender” piuttosto che un suo sequel diretto” ha specificato l’autore. “Alcuni dei personaggi e diversi fili della trama vengono ripresi ma è stata anche strutturata come una storia autonoma che i lettori possono acquistare e apprezzare singolarmente. Il team di sceneggiatori è sempre lo stesso e il nostro gruppo di disegnatori è simile a quello visto in No Surrender, ma la storia sembrerà abbastanza diversa. Quel che posso dire è che Voyager rivela una nuova, potente minaccia pronta a causare una distruzione indicibile che potrà essere fermata solo se gli Eroi più Potenti della Terra risponderanno alla chiamata per salvarci tutti.

Il cast di protagonisti è più piccolo e questa volta è più concentrato su Occhio di Falco, Ercole, Hulk, Scarlet Witch, Spectrum, Visione, Voyager… e Rocket Raccoon, tutti riuniti in uno stile leggermente caotico. È un bell’assortimento dei personaggi amati dai fan e di quelli che recentemente non sono stati troppo sotto i riflettori. Ognuno gode del proprio spazio e le dinamiche tra di loro sono veramente divertenti.”

Avengers: No Road Home vedrà inoltre il clamoroso ritorno di un personaggio e sarà tanto significativo quanto quello di Hulk visto in Senza Tregua. Jim Zub non ha potuto rivelare molto al riguardo, ma ha affermato le seguenti parole: “La parte centrale rivela un’aggiunta inaspettata alla storia. È tutto quel che posso dire per il momento. Tom Brevoort ce lo aveva suggerito quando eravamo a cena al C2E2 e ho pensato che stesse scherzando, ma sta veramente succedendo e non vedo l’ora che i lettori assistano a come tutto andrà a finire.”

Parlando delle minacce che dovranno affrontare gli eroi, Zub ha spiegato: “Beh, come dice la sinossi del primo numero, l’oscurità si è abbattuta e il nemico che sta causando questa cupa minaccia è potente abbastanza da uccidere gli dei e da promulgare le proprie volontà su scala universale. Ercole è nel mirino di questo epico male che si sta facendo strada e, attraverso Erc e Voyager, gli altri Vendicatori della storia si uniscono per scoprire cosa cerca e come fermarlo.”

LA CONCEZIONE DEL PROGETTO

“Ci siamo tutti incontrati negli uffici Marvel per sviluppare la storia che sarebbe diventata No Road Home ed è stato un assoluto successo” ha detto il fumettista riferendosi alla concezione del progetto. “Con No Surrender ero effettivamente abbastanza nervoso perché non avevo mai lavorato prima con Mark e Al e mi ero sentito come uno svantaggiato che cercava di dimostrarsi abbastanza degno da restare in quella stanza. Questa volta avevamo dalla nostra parte la conoscenza l’uno dell’altro e avevamo capito tutto ciò che stavamo proponendo, il che è stato meraviglioso. Le battute immediatamente si sono fatte vive e abbiamo iniziato a buttar giù grandi idee con cui potevamo cominciare a lavorare. Avere C.B. Cebulski lì dentro con noi è stata una bella aggiunta. Ha portato un sacco di elementi divertenti nel mix e ci ha veramente incoraggiati ad andare oltre gli schemi in termini di personaggi e trama.”

IL TEAM ARTISTICO

Ai disegni, Avengers: No Road Home vanterà la presenza di artisti ben noti agli appassionati: Paco Medina e Sean Izaakse disegneranno gli interni, mentre le cover delle uscite porteranno la firma dell’illustratrice Yasmine Putri.

“Paco sta disegnando una metà di No Road Home  e Sean Izaakse si sta occupando della parte restante” ha affermato Zub. “Entrambi hanno portato incredibile qualità sulle pagine di No Surrender e su No Road Home tutti e due hanno aumentato il livello. Ogni giorno ci arriva arte nuova ed è semplicemente incredibile. Il lavoro di Paco su No Road Home è eccitante e saturo di azione. Ogni pagina è confezionata con piccoli dettagli, ma non distraggono mai dal potere dell’intera tavola.”

Lo sceneggiatore ha successivamente parlato della sua collaborazione con Sean Izaakse: “Ho lavorato con Sean su ogni fumetto di gruppi Marvel con il quale sono stato coinvolto finora (Thunderbolts, Incredibili Avengers, Avengers e Champions) quindi siamo assurdamente in sintonia quando si tratta di storia e di elementi visivi. Lui è una superstar in ascesa e sono davvero felice di essere stato in grado di guardare la sua evoluzione in tempo reale.

Come su No Surrender, abbiamo dato al team artistico delle scene feroci che sono incredibilmente complesse e loro stanno tirando su un capolavoro. La nostra fortuna è che siamo avanti con il programma sulla scrittura e quindi sia Paco che Sean hanno il tempo di cui necessitano per dare il loro massimo.”

Jim Zub ha poi concluso l’intervista concessa a Newsarama con le dichiarazioni che vi riportiamo qui in basso.

“C.B. e Tom hanno chiesto al nostro team di fare le cose nel modo più grande possibile e di ricordare alle persone che, nonostante i film degli Avengers siano epico intrattenimento, i fumetti possono ancora fornire idee e visuali mai viste prima. Anche se c’era questo obiettivo ambizioso, sapevamo che avrebbe avuto senso solo se per i personaggi si presentava l’opportunità di brillare. È una grande storia, ma una di quelle con tanto cuore, che incanala il nostro eccitamento su ciò che gli Avengers rappresentano e su come ispirano tutti noi. Oppure, come potrebbe dire Stan Lee — Avengers: No Road Home è immenso, mitico caos e mostruosa ilarità offertavi nella potente maniera Marvel!”

Avengers: No Road Home #1 arriverà sugli scaffali delle fumetterie statunitensi a partire dal 6 febbraio del 2019.

Fonte: Newsarama

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Fumetti

Ghost-Spider: Seanan McGuire parla di Gwen Stacy

Gioele Paglia19 Settembre 2019

La Marvel ritorna al futuro con i one-shot dell’universo 2099

Gioele Paglia19 Settembre 2019

Frank Miller annuncia Dark Knight Returns: The Golden Child

Gioele Paglia19 Settembre 2019

Panini Comics ristampa le Migliori Storie Mai Raccontate di Spider-Man

Gianfranco Autilia19 Settembre 2019

Marvel rilascia il trailer di Dawn of X, il rilancio che seguirà House of X e Powers of X

Gianfranco Autilia19 Settembre 2019

Iron Man: le prime tavole di “Ultron Agenda” e le dichiarazioni di Dan Slott

Gianfranco Autilia18 Settembre 2019