Dieci fantastici titoli DC Comics in attesa di rinascere!

Fumetti
Marco Vuono
Manga, comics, libri e chi ne ha più ne metta, non esiste un genere che lui non gradisca o che non lo possa interessare. La sua curiosità non ha limiti: che sia horror, distopia, fantascienza o qualsivoglia altra tipologia, adora spaziare a 360 gradi (dal gekiga, al comics supereroistico, fino al fumetto d'autore europeo e non solo) così da imparare sempre qualcosa di nuovo. Originariamente formatosi tramite le letture di Batman (personaggio per cui prova un amore incondizionato), nel tempo ha saputo affinare il suo giudizio critico apprezzando ogni forma di lettura.

Manga, comics, libri e chi ne ha più ne metta, non esiste un genere che lui non gradisca o che non lo possa interessare. La sua curiosità non ha limiti: che sia horror, distopia, fantascienza o qualsivoglia altra tipologia, adora spaziare a 360 gradi (dal gekiga, al comics supereroistico, fino al fumetto d'autore europeo e non solo) così da imparare sempre qualcosa di nuovo. Originariamente formatosi tramite le letture di Batman (personaggio per cui prova un amore incondizionato), nel tempo ha saputo affinare il suo giudizio critico apprezzando ogni forma di lettura.

Tempo di lettura: 7 minuti

Per molti personaggi DC gli ultimi due anni sono stati una salvezza: dopo cinque anni di The New 52, durante i quali la DC Univers ha faticato a trovare una direzione, con molti personaggi che non esistevano nemmeno, Rebirth ha fornito un nuovo inizio, sia per gli stessi personaggi sia per i loro creatori.
Molti di questi titoli hanno davvero sfruttato l’opportunità, rivitalizzando persino alcune delle testate più danneggiate della DC. Booster Gold e Martian Manhunter torneranno entrambi in azione nelle prossime settimane e mesi, il che porta l’Universo DC post-rinascita ancora più alle origini per i fan di lunga data; tuttavia, ci sono alcuni personaggi e concetti che non hanno ancora avuto la loro rinascita ed è il momento.
Chi stiamo ancora aspettando…?

1 – THE JUSTICE SOCIETY OF AMERICA

Geoff Johns è il boss della DC sotto molti aspetti, ma alcune delle cose su cui si è fatto le ossa – inclusi Hawkman e JSA – sono state fuori circolazione e prese poco in considerazione per anni.
La versione post-Flashpoint di Earth-2 ha funzionato e ha prodotto alcune storie interessanti. Nonostante questo non è paragonabile a quello che è venuto prima. Quando si parla di “legacy“, si pensa ancora a qualcosa come l’incredibile lavoro fatto da Johns, DiDio e Lee con la JSA e, in particolare, all’impresa di Johns e il suo team creativo, che è diventato un vero e proprio vivaio per giovani eroi.
A quanto pare Johns stesso potrebbe essere l’artefice della prima squadra di supereroi della DC: indizi che rafforzano questa teoria riguardano le apparizioni di Johnny Thunder  in “Doomsday Clock” e Jay Garrick in “The Button”.

2 – LEGACY HEROES

Insieme ai membri “classici” della JSA, generazioni di fan sono cresciute con titoli come All-Star Squadron che ha introdotto la prossima generazione di eroi che fa parte di quella famiglia.
Sia che si tratti letteralmente di figli (o nipoti, o qualsiasi altra cosa) dei membri della Justice Society o ex compagni, imitatori e simili, ci sono troppi fantastici personaggi per nominare chi non è apparso di recente – in molti casi dal Flashpoint del 2011. Un esempio ? Jack Knight, Starman; Obsidian; Giada; Atom Smasher; Wildcat II  e la lista potrebbe continuare.

3 – THE LEGION OF SUPER-HEROES

Con  Legion che sta apparendo su  Supergirl quest’anno, siamo probabilmente al più lungo anno sabbatico da quando la stessa ha ottenuto una serie. Legion dovrà essere qualcosa che incombe pesantemente sull’editoriale DC.
Legion Lost, che non era un brutto fumetto ma non ha mai avuto un reale successo, ha rappresentato un mezzo che la DC ha provato ad utilizzare per integrare i personaggi della Legione nel DCU. Un’ospitata in Justice League United non ha fatto molto per spianare la strada a più apparizioni, dato che in quel momento United era un fumetto che non stava riscuotendo il successo sperato. Praticamente  morto.
Ma si diciamolo, questo è uno dei franchise di maggior successo della DC, con un piccolo ma incredibilmente forte stuolo di fans che non hanno mai avuto grandi soddisfazioni dall’inizio del Nuovo 52, a parte la questione  Saturn Girl che è stata confinata nel manicomio di Arkham dall’inizio di Rinascita.

4 – GEN 13

Prima che Jim Lee vendesse WildStorm alla DC, uno dei suoi ultimi grandi successi come creatore fu Gen 13, un altro libro sui teenagers supereroi, ma questi eroi erano molto meno puri di quelli di Legion o persino dei bambini della JSA.
Gen 13 era un libro pieno di disadattati, che litigavano e si sentivano fuori posto. Era come un titolo Marvel ma con meno restrizione (perché apparteneva all’ Image), e dopo che Lee lo aveva venduto a DC, il comics non si è sentito mai completamente a casa nell’Universo DC, nonostante i molteplici tentativi e alcune storie davvero buone.

Dopo Flashpoint, Gen 13 scomparve e i suoi membri si sarebbero visti solo occasionalmente in posti strani. Di recente, l’artista di lunga data J. Scott Campbell ha realizzato una breve storia che ha allineato il militare della squadra John Lynch con l’alt-destra.
Il team potrebbe facilmente essere un successo con l’approccio giusto, emulando ciò ha fatto l’Image ad esempio  con titoli degli anni 90 come Savage Dragon, Youngblood e Prophet che hanno recentemente sperimentato una rinascita.

5 – KATE SPENCER, MANHUNTER

Questo è un personaggio che potrebbe essere sostanzialmente salvato dall’oblio grazie alla nuova timeline di rinascita, dato che i retroscena di Kate Spencer si appoggiano pesantemente sulla storia dell’universo DC (pre-Flashpoint). La storia genitoriale di Cameron Chase non ha molto senso nella timeline del DC Universe post-Flashpoint, ma è lì perché ha senso per il personaggio: un po’ come abbiamo visto nei titoli di Superman,  quando nuovi elementi vengono inseriti nella timeline di Rebirth. L’auspicio è  che questo  collage di timeline e storie riscuota un certo successo che i fan non vorranno farsi scappare.
Dato che nessuna versione precedente di Manhunter ha riscosso molto gradimento per i lettori come è accaduto invece per quella Marc Andreyko, si è deciso di provare questo esperimento che vuole aiutare Jaime Reyes a essere inserita nel mondo di Rebirth come il primo / unico Manhunter senza rompere troppi cuori … ma in caso contrario? Beh, questo è ciò che significa la parola “eredità”, non credete?

6 – THE QUESTION

Per molto tempo uno dei personaggi non animati preferiti di DC, The Question ha ottenuto un reset di successo in 52, diventando una parte importante della comunità di Gotham, dopodiché nulla più.
Quando è stato rilanciato in seguito a Flashpoint, The Question è diventato parte di una trinità mistica, che non si adattava veramente al suo personaggio, per poi essere messo in secondo piano fino a svanire quando l’intera questione di Trinity of Sin non ha avuto riscontro tra i fans.
L’ultima mossa di DC per chiarire la loro linea è di sfruttare la grande opportunità della nuova timeline per reintrodurre un secondo Question, o almeno riorganizzare l’originale per riportarlo in pista.

7 – ADAM STRANGE

Date questo titolo a qualcuno come Jeff Lemire o Gerard Way, fatevi da parte e gustatevi il fantastico, strano, film di fantascienza che ne potrebbe uscire fuori. Certo, questo ragionamento potrebbe essere fatto su qualsiasi testata cosmica in disuso, ma in particolare  Adam Strange è uno di quei personaggi che vale la pena provare a riabilitare potendo sfruttare come scusante la sua imminente comparsa su Krypton il prossimo marzo. Potrebbe essere un’ottima idea.

8 – TIME MASTERS

In quella che potrebbe essere la nuova  “Legends of Tomorrow” del nuovo universo DC, una super squadra guidata da Booster Gold / Rip Hunter che viaggia nel tempo mantenendo il proprio anonimato potrebbe essere qualcosa di estremamente interessante. Il fatto di sapere che Booster ripartirà dal suo lavoro di poliziotto del tempo, inserendolo nella serie Action Comics di Dan Jurgens, ci rende eccitati al solo pensiero.
Riunendo una vera e propria squadra di all-star di “eroi dimenticati”, questo accorpamento  è una buona idea per rilanciare tutti quei personaggi secondari non in grado di reggersi singolarmente su una testata ma sicuramente funzionali per un lavoro di squadra. Booster e Rip potrebbero creare lo stesso tipo di dinamica familiare strana e disfunzionale che spesso rende Legends il più grande divertimento della serie DC / CW.

9 – BLACK LIGHTNING e gli OUTSIDERS

È passato un po’ di tempo da quando avevamo un team di Outsiders, solo di recente con i seguenti avvenimenti della time line DC del Doomsday Clock ne siamo venuti nuovamente a conoscenza.
Con Black Lightning recentemente comparso su Netflix, e Grace Choi  pubblicata con Thunder, non sembra poi così impensabile di dare una possibilità a questo tipo di storia nelle prossime uscite, tutt’altro.
Questa sarebbe una grande occasione per la DC di dare a un personaggio di colore un ruolo da protagonista in un titolo che non sia Earth-M.

 10 – LOIS LANE

Una delle cose che i fumetti moderni hanno perso è il cast di supporto, il che è un peccato. I personaggi di supporto prestano ai più grandi protagonisti dei fumetti d’avventura a tema supereroistico una sorta di fondamento nella realtà che li fa sembrare più vulnerabili e riconoscibili, e così intensifica il dramma specilamente quando quei personaggi sono nei guai. I titoli di Superman hanno fatto un ottimo lavoro di questo tipo quando hanno ripristinato i coniugi Lois e Clark.

Esempio pregevole senza alcun dubbio Gotham Central, una delle migliori uscite degli ultimi 20 anni, mettendo in primo piano quella polizia di tutti i giorni mentre cercano di fare il loro lavoro nella peggiore e più violenta città del mondo. Dato il successo di Gotham Central non sarebbe quindi un’idea malvagia l’iniziativa di dare un serio sguardo al lato giornalistico così come è stato fatto per quello poliziesco. Immaginate un fumetto incentrato sulle dinamiche del Daily Planet che ha come protagonista Lois Lane,  liberandosi così di quell’eterno appellativo di “Superman’s Girl Friend“.

Affrontare situazioni dove una semplice giornalista si ritrova  in situazioni estremamente pericolose per stare sul pezzo – il rischio di essere buttata giù dal tetto di un edificio da un mostro scatenato – deve essere un lavoro al contempo affascinante e terrificante. Perché non permettere ai lettori di vivere anche quel tipo di avventure? Un piccola varietà del genere non fa male, anzi.

Fonte: ComicBook

Altri articoli in Fumetti

J. Scott Campbell rivela otto variant cover per gli 80 anni di Catwoman

Gioele Paglia2 Giugno 2020

DC Comics annuncia la cancellazione di oltre 20 uscite americane

Gioele Paglia1 Giugno 2020

Marvel Comics celebra il ritorno nelle fumetterie con un video

Gioele Paglia28 Maggio 2020

La Lucasfilm rimanda Star Wars: The High Republic al 2021

Gioele Paglia28 Maggio 2020

Marvel Comics ha rilasciato un’anteprima di Maestro #1

Gioele Paglia26 Maggio 2020

Marvel Comics annuncia l’uscita di Fantastic Four: Antithesis

Gioele Paglia20 Maggio 2020