ARF Festival, un carnet di incontri ai quali non rinunciare

Eventi
Claudia Padalino
Dal 1988, appassionata di fumetto d'autore, non d'autore, graffiti e disegnini fatti mentre si telefona. Laureata in Editoria e comunicazione aziendale, collabora con alcuni festival pugliesi per la promozione e la diffusione del fumetto italiano. Il suo sogno: riuscire a portare come ospite in Italia Alan Moore.

Dal 1988, appassionata di fumetto d'autore, non d'autore, graffiti e disegnini fatti mentre si telefona. Laureata in Editoria e comunicazione aziendale, collabora con alcuni festival pugliesi per la promozione e la diffusione del fumetto italiano. Il suo sogno: riuscire a portare come ospite in Italia Alan Moore.

Tempo di lettura: 2 minuti

Inserita nella grande cornice del MACRO a Testaccio, l’ARF Festival si impone nel mondo degli eventi italiani legati al fumetto,coinvolgendo tutta la città di Roma. Arrivata alla sua terza edizione, ARF porta con sé un ventaglio di ospiti italiani e internazionali che abbracciano ogni parte del fumetto. Satira, graphic journalism, nosense, webcomics sono alcuni dei generi che verranno presentati durante l’evento.

Proprio per questo non possono mancare degli incontri che illustrano tutte le sfaccettature del mondo della nona arte. Da segnalare, uno su tutti, l’incontro che si terrà venerdì 26 maggio, dalle 13 alle 14, dove Milo Manara, artista dell’eros italiano, ricorderà Guido Buzzelli, indiscusso Maestro del settore e autore del celeberrimo La rivolta dei racchi.

Venerdì 26 maggio

Si parte da celebrità del mondo oltre il fumetto, come registi (Fausto Brizzi) o atleti di pallavolo (Andrea Lucchetta), lanciati nel mondo a due dimensioni. A seguire, verrà presentato Inchiostrato, non mescolato, un albo nato in collaborazione con Dynamo Camp; all’incontro presenzieranno quattro dei 30 autori coinvolti. Si segue con l’incontro in memoria di Guido Buzzelli, capitanato da Milo Manara, e da un incontro sul fumetto per l’infanzia, fino a parlare della Capitale a fumetti e del meraviglioso mondo del disegno digitale.

Sabato 27 maggio

Il buongiorno si vede dall’editoria indipendente, un talk capitanato dai mostri sacri dell’autoproduzione italiana. A seguire, si incontreranno gli autori “messi in mostra” all’interno della fiera. Alle 13.00 verranno assegnati due premi importanti: Premio Bartoli 2017, per le giovani promesse italiane, e Premio Press Up, per gli indipendenti più capaci. Durante il pomeriggio, si piangerà (o riderà) con Tito Faraci e Sio; subito dopo, si farà un viaggio nel mondo di Fumettology e, a seguire, un incontro con gli ospiti d’oltralpe Cosey, Angel De La Calle e Jim.

Domenica 28 maggio

Ultimo giorno dell’evento, ma non per questo meno importante. Si apre con una visione del mondo tramite il disegno e si prosegue del rapporto tra fumetto e cinema. Subito dopo arriva la battaglia tra edicola e internet: chi la spunterà? A seguire, un incontro dalle tinte rosse (di sangue o erotismo), per poi continuare con i fumetti realisti e chiudere in bellezza con un incontro sulla figura religiosa di Dio.

Self ARF!

Nella Self Area, inoltre, ci saranno sessioni di live sketch lungo i tre giorni, dalle 17.30 alle 19.30. Ecco gli appuntamenti:

Annoiarsi sarà pressoché impossibile durante l’ARF, dato il programma di incontri variegato e ad ampio spettro di analisi.

ARF! Festival si terrà dal 26 al 28 maggio presso La Pelanda MACRO a Testaccio, Roma.

Altri articoli in Eventi

DC Comics: Gold Lantern debutterà in Legion of Super-Heroes

Gioele Paglia11 Maggio 2020

Gillette Bomber Cup: Str Jaiba è il vincitore della prima stagione

Francesco Damiani30 Settembre 2019

Campus Party chiude la terza edizione italiana con dei numeri da record

Francesco Damiani31 Luglio 2019

Campus Party 2019: L’evento internazionale inizierà mercoledì 24 luglio

Francesco Damiani22 Luglio 2019

Donny Cates e Daniel Warren Johnson saranno ospiti al Lucca Comics & Games 2019!

Gianfranco Autilia18 Luglio 2019

ComicsFest 2019, la settima edizione fa il botto di visitatori!

Alessio Meneghini14 Giugno 2019