Tra sequel, remake e reboot – La crisi di Hollywood

Cinema
Lucilla Tomassi

Tempo di lettura: 5 minuti

Sequel, remake, reboot, termini che possono sembrare simili e che ultimamente stanno invadendo le sale cinematografiche di tutto il mondo. La differenza tra le tre definizioni è abbastanza semplice, ma è importante averla chiara in mente: il sequel è una pellicola che riprende e continua la storia di un’altra pellicola, anche se può considerarsi un film completo e a sé stante. Il remake di un film è il rifacimento di una pellicola più vecchia, mentre il reboot è una pellicola che riprende personaggi già utilizzati in un altro film, ma proponendo una nuova trama e un nuovo inizio per una possibile saga.

Queste tre tipologie di film non sono un fenomeno nuovo e recente, ma sono sempre esistite e sono sempre stati portate in sala. Ultimamente però si sta verificando un incremento esponenziale di questo tipologia di produzioni, soprattutto tra i film più attesi dell’anno in corso.

Risultati immagini per hollywood sign

Si potrebbe azzardare a definire quasi spaventato il mondo del cinema davanti alle nuove mode? Sempre meno sono gli spettatori nelle sale, mentre le case si riempiono di abbonamenti a siti di streaming. Grande scalpore l’ha avuto il caso di Okja, film prodotto da Netflix e in concorso al Festival di Cannes, senza però avere in programma una distribuzione al cinema;prova di come anche film provenienti da piattaforme online possano competere con i grandi film di Hollywood. Non solo per quantità di investimenti e incassi, ma anche in fatto di qualità.

Altro motivo di incremento di questa passione per la serialità può senza dubbio venire dal piccolo schermo, che con le sue sempre più prolifere serie tv, stanno registrando un caso mai visto prima di prolificazione e crescita.

Nuove uscite

Come già accennato, il 2018 è costellato da film collegati a pellicole del passato. Infatti questa è una prova lampante di come molti, se non più della metà dei film più attesi sono sequel, remake o reboot. Le prossime uscite sono un susseguirsi di titoli già noti e storie già viste: da Pacific Rim 2, a Tomb Raider, arrivando anche a Il ritorno di Mary Poppins. Toccando anche i musical con Mamma mia! Ci risiamo.

Ma questi non sono gli unici titoli di filoni importanti in uscita nelle sale, ecco un piccolo resoconto più dettagliato di alcuni dei film che sono passati per i film più attesi della stagione:

Vecchie glorie

Jurassic World – Il regno distrutto è uno dei titoli che spuntano prepotenti in questo 2018. Sequel del film che, con il suo incasso spaventosamente alto al boxoffice, importante specialmente dopo il flop dell’ultimo Jurassic Park, ha dato nuovamente il via all’iconico filone che vede protagonisti i minacciosi dinosauri.

Sempre parlando di film in uscita che richiamano vecchie pellicole troviamo Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald. Qui ci troviamo difronte a un’operazione molto intricata: questo è secondo capitolo di un prequel tratto da un libro nella biblioteca della Scuola di Magia che frequenta Harry Potter, il protagonista del film. Va tuttavia considerato come pezzo da incastonare in un progetto preesistente di ben cinque pellicole.

Arrivando poi a parlare dell’universo che stanno creando intorno saga di Star Wars, con il prossimo film in uscita nel 2019, a chiusura di questa terza trilogia. Terza trilogia che ha seminato molto mal contento nel pubblico, infatti chi è cresciuto con la prima trilogia è molto legato a quei personaggi e stenta a riconoscere addirittura gli eroi che aveva imparato a conoscere. Come riprova di questa sensazione diffusa ci viene in aiuto un’intervista all’attore che interpreta Luke Skywalker, Mark Hamill:

Luke would never say that. I’m sorry. I’m talking about the George Lucas ‘Star Wars.’ This is the next generation of ‘Star Wars.’ I almost had to think of Luke as another character. Maybe he’s Jake Skywalker. He’s not my Luke Skywalker.

Luke non lo avrebbe mai detto. Chiedo scusa, io sto ancora parlando dello ‘Star Wars’ diretto da George Lucas. Questa è la nuova generazione di ‘Star Wars’. Ormai devo pensare a Luke come a un altro personaggio. Forse lui è Jake Skywalker. Lui non è il mio Luke Skywalker.

Tuttavia, nonostante queste critiche mosse da molte parti del fandom della saga, la Disney sta continuando a utilizzare il brand in diversi spin off. Due anni fa è stato il tempo di Rogue One,  e ora siamo in attesa della pellicola del 2018: Solo: A Star Wars Story.
Molte sono le perplessità non solo su questo film ma anche sui futuri progetti dedicati a questo universo che sembra non smetta mai, nonostante tutto, di creare curiosità nei suoi spettatori.

Risultati immagini per solo a star wars story

 

E tra i film dell’anno scorso che ha fatto piangere come bambini adulti grandi, grossi e vaccinati dobbiamo citare per forza anche il remake di Jumanji – Benvenuti nella Giungla. Film che con l’iconico Jumanji condivide solo il nome, e del tutto impropriamente. Infatti siamo davanti a un remake che ha veramente poco a che fare con il film originale. E’ considerato da molti una pellicola godibile e d’intrattenimento, ma il richiamo al primo Jumanji è labile e quasi del tutto ingiustificato, sia per quanto riguarda trama, personaggi e ambientazioni.

Sequel: problema numerico?

Si potrebbe continuare a citare spin off e live action che sono già in programma per anni. Si potrebbe continuare ad analizzare cause ed effetti di queste pellicole e la loro visione all’interno del panorama hollywoodiano e non.
Forse però il vero problema che sta colpendo l’industria del cinema è semplicemente un problema numerico. Infatti, come già stato detto in questo articolo, i sequel ci sono sempre stati, ma in numeri esponenzialmente minori e più controbilanciati da ottime proposte, finendo per passare quasi in sordina. Soprattutto sono state rade e poche le occasioni in cui film del genere erano considerate tra le pellicole più attese dell’anno.

Invece da un po’ di tempo a questa parte, è sui sequel che si punta per attirare gli spettatori nelle sale, facendo passare questi secondi, terzi, dodicesimi capitoli come i film più interessanti in uscita.
Anche il cibo più buono del mondo preso in grandi quantità alla lunga stucca.

FontiMymovies.itComingsoon.it

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Cinema

Knives Out: il nuovo trailer del film di Rian Johnson con Daniel Craig e Chris Evans

Stefano Dell'Unto18 Settembre 2019
KOker

Joker, il nuovo poster IMAX

Daniele Camerlingo18 Settembre 2019

Spider-Man: Far From Home – Martin Starr sul divorzio Sony/Disney e sul cameo di J.K. Simmons

Alessio Lonigro18 Settembre 2019

Marvel Studios: Colin Trevorrow rivela di aver rifiutato la regia di Guardiani della Galassia

Alessio Lonigro17 Settembre 2019

Nell’erba alta: il trailer del film Netflix tratto dal racconto di Stephen King e Joe Hill

Stefano Dell'Unto17 Settembre 2019

Birds of Prey: il primo poster del film DC con Margot Robbie

Stefano Dell'Unto17 Settembre 2019