Terminator – Destino Oscuro, il regista critica il ‘pollice in su’ di T2

Cinema
Avatar

Tempo di lettura: 2 minuti

Il regista di Terminator – Destino Oscuro,  Tim Miller e la star Linda Hamilton non sono fan del pollice di Arnold Schwarzenegger in Terminator 2: Il Giorno del Giudizio. Un sequel diretto del Terminator, film di cui, Terminator – Destino Oscuro cancella tutti i film post-T2  e li rimuove dal canone. Hamilton e Schwarzenegger ritornano nei panni di Sarah Connor e del formidabile T-800, rispettivamente induriti dalla battaglia. Nonostante alcuni critici lo chiamino come un derivato, il film è già stato lodato come una dei migliori capitoli del franchise (dietro Terminator e T2, ovviamente). E a giudicare dal suo ultimo trailer, sembra che sia così. Terminator 2: Il Giorno del Giudizio è ampiamente considerato comel’episodio più raffinato del franchise, un mix avvincente di azione, emozione ed effetti speciali rivoluzionari che hanno entusiasmato i fan del suo predecessore. Con questa nuovo film, Miller, regista del primo film di Deadpool e uno dei registi più ricercati di Hollywood, si sforza di cancellare il disordine di tutto ciò che è venuto dopo T2 realizzando una storia che onora i suoi migliori predecessori e trovando la sua identità mentre lo fa.

Leggi anche:  Terminator Destino Oscuro, Edward Furlon torna nel ruolo di John Connor
Terminator - Destino Oscuro

La scena del “pollice in alto”, ora famosa (e, per alcune persone, amata) per la sua intrinseca sfacciataggine prevedeva che il T-800 di Schwarzenegger si sacrificasse per sconfiggere il malvagio T-1000, permettendo a Sarah e John Connor di preservare la razza umana. Né Hamilton né Miller hanno apprezzato la scena, e di certo non hanno dosate le parole quando ne hanno discusso. Parlando sul podcast di Cinema Blend’s Reel Blend, Miller ha dichiarato:

“Posso solo dire che quella non era la mia parte preferita del film. E il fatto che sia la tua è un sintomo dell’ età  in cui l’hai visto. Perché quando ho visto T2, avevo 27 anni, giusto? Ma una delle prime cose che ho chiesto a Linda è: ‘Che mi dici riguardo ad un pollice in alto?’ Ed mi fa tipo ‘No’. E io ho detto ‘Okay, staremo bene comunque’… Beh, Jim [Cameron] adora quella scena. Molte persone adorano quella scena. Io solo un poco, è iconica, lo so, ma forse un po ‘troppo sentimentale per me’. 

È sempre divertente vedere star come Hamilton, che non è apparsa in un film di Terminator da quando è tornata per Terminator: Salvation per registrare l’audio per il regista McG, esprimere le loro opinioni sui film che sono apparsi decenni fa. Durante i tour stampa e i circuiti promozionali, spetta agli attori, alle attrici e ai cineasti rendere il loro film il più bello possibile, quindi Hamilton non poteva discutere della scena allora. Ma ora che il film è vecchio di anni, è sicuro dire praticamente qualsiasi cosa sui suoi pochi difetti (se si può anche chiamare un pollice in su un difetto).

E voi cosa ne pensate? A voi era piaciuta quella scena finale? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: Screenrant

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020