Star Wars The Last Jedi – Il verso dei Porgs è il frutto di un mash-up di tre animali comuni

Cinema
Avatar
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Tempo di lettura: 2 minuti

Da quando The Last Jedi è uscito nelle sale di tutto il mondo, molti fan (soprattutto neofiti) si sono innamorati dei nuovi animaletti compagni di Chewbacca, i Porgs. Se tante sono state le congetture sulla loro origine e sul mix di specie che potrebbe trovarsi nel loro corredo genetico, altrettanto discussa è stata l’origine del loro verso animalesco.

Ren Klyce, in una intervista rilasciata a D23 ci fa sapere che “Quello (dei Porg n.d.r.) è stato uno dei primi sound che abbiamo creato e assegnato. Rian Johnson ci ha dato una serie di aggettivi guida ma non ci ha effettivamente detto cosa dovessimo creare. Il regista non voleva un suono acuto o irritante o troppo rauco. Insomma, abbiamo dovuto sperimentare”. 

Fortunatamente il sound designer non è dovuto andare troppo lontano per cercare il suono adatto: ” Nelle vicinanze della Skywalker Sound c’è un pollaio con delle piccole galline e polli. Il nostro primo assistente, Coya Elliott, ha deciso di recarsi sul luogo e registrare il verso di questi animaletti. Allora abbiamo poi rielaborato il suono registrato. Anche dopo molti lavori per rendere il suono adatto ad essere quello di piccole e simpatiche creature, ci siamo accorti che mancava qualcosa. Abbiamo contattato un uomo che libera le colombe ai matrimoni e gli abbiamo chiesto di assistere al suo lavoro e registrare il suono delle colombe liberate. Quindi, il verso dei Porgs è un maso-up tra quello dei tacchini, galline e colombe, mixati tutti insieme“.

Se non sapete di cosa stiamo parlando, potete ascoltare il verso dei Porgs semplicemente recandovi al cinema a guardare Star Wars: The Last Jedi. 

 

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020