Spider-Man: Tom Rothman aveva piena fiducia nel controllo creativo dei Marvel Studios

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

I fan della Casa delle Idee sono ancora sconvolti a causa del “divorzio” tra Sony Pictures e Marvel Studios/Disney avvenuto la scorsa settimana che, come sappiamo, comporterà l’uscita dello Spider-Man di Tom Holland dal Marvel Cinematic Universe. Mentre continuano ad arrivare online aggiornamenti sulla vicenda, è riemersa una dichiarazione piuttosto significativa di Tom Rothman, attuale presidente della Sony Pictures.

Durante la pre-produzione di Spider-Man: Homecoming, quindi in seguito al debutto del personaggio in Captain America: Civil War, Tom Rothman, rilasciò un’intervista al The Hollywood Reporter in cui spiegava di avere piena fiducia nei confronti dei Marvel Studios:
La Sony esercita l’autorità definitiva ma abbiamo delegato il controllo creativo alla Marvel poiché sanno quello che stanno facendo.

Il dirigente rivelò, inoltre, che l’accordo con i Marvel Studios e la Disney avrebbe dato i suoi frutti nonostante i costi di produzione:
Non voglio ridurre i costi. Voglio fare soldi. E, spesso, si fanno soldi riducendo i costi e, ogni tanto, investendo in qualcosa di redditizio. Un film su Spider-Man realizzato dalla Marvel, ad esempio, non è poco costoso. Ma è un grande investimento e, sapendo che la Marvel ha una visione creativa così chiara, dormo molto bene la notte.

In un’intervista con Screen Crush rilasciata nel 2017 durante il tour promozionale di Spider-Man: Homecoming, anche il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, aveva espresso il proprio entusiasmo per la collaborazione:
Questo è stato uno scenario veramente unico, ed è stato possibile in gran parte grazie ad Amy Pascal e a Tom Rothman, alle persone alla Sony e alle persone alla Disney, che hanno creduto fino in fondo che questo accordo fosse la cosa migliore per Spider-Man.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora prenotato la tua copia di Spider-Man: Far From Home? Che aspetti? Clicca qui!
Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Cinema

American Son: il trailer italiano del film Netflix con Kerry Washington

Sara Susanna18 Ottobre 2019

Doctor Strange in the Multiverse of Madness: Jade Bartlett scriverà la sceneggiatura

Alessio Lonigro18 Ottobre 2019
Joker

Joker, Todd Phillips non rilascerà Director’s Cut o scene inedite

Daniele Camerlingo18 Ottobre 2019

Thor: Love and Thunder – Thor perderà peso dopo Avengers: Endgame? La parola a Taika Waititi

Alessio Lonigro17 Ottobre 2019

Star Wars: L’ascesa di Skywalker – Il film risolverà il rapporto tra Rey e Kylo Ren

Stefano Dell'Unto17 Ottobre 2019

Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga – Primo trailer e poster italiano

Stefano Dell'Unto17 Ottobre 2019