Spider-Man: Tom Holland era ubriaco quando Bob Iger lo chiamò per salvare il personaggio

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 3 minuti

Intervistato da Jimmy Kimmel durante il tour promozionale di Spie sotto copertura, Tom Holland è tornato a parlare del suo “ruolo” nella stipulazione del nuovo accordo tra Sony Pictures e Disney/Marvel Studios, raccontando nei minimi dettagli i retroscena dietro al ritorno di Spider-Man nell’Universo Cinematografico Marvel.

Non direi che è stato interamente merito mio. Ho salvato Spider-Man! [ride] No, non l’ho fatto.” ha scherzato l’attore. “Quando arrivò la notizia eravamo al D23, ossia la grande convention della Disney, ed io ovviamente rimasi devastato. Ero davvero sconvolto. Mia madre e tutti i miei amici erano lì a farsi le foto a tema Marvel [Holland fa una faccia triste] e a me non era permesso stare con loro.

Sì, è stato terribile. Non è stato uno dei giorni migliori. In ogni caso, chiesi l’email di Bob perché volevo ringraziarlo. Volevo solo dirgli ‘Sono stati cinque anni fantastici della mia vita. Grazie per avermi cambiato la vita nel modo migliore possibile e spero di poter lavorare nuovamente con voi in futuro’. Così ho avuto la sua mail, gli ho scritto e poi mi ha risposto piuttosto velocemente dicendomi ‘Mi piacerebbe parlare con te al telefono, quando saresti libero?‘.

E non puoi fissare un appuntamento con Bob Iger, è più una cosa del tipo ‘Quando vuoi, Bob!’. Quindi, due o tre giorni dopo, io e la mia famiglia siamo andati in un pub quiz della nostra città. Abbiamo fatto un quiz ed io avevo bevuto tre pinte, ok? Non avevo mangiato molto e ricevetti una telefonata da un numero sconosciuto, ed ebbi un presentimento, tipo ‘Penso che sia Bob Iger ma sono ubriaco‘.”

Mio padre mi ha detto ‘Rispondi solo alla chiamata, andrà tutto bene’. Quindi ho risposto e ho detto ‘Ehi Bob’. Fondamentalmente ho detto ‘Grazie per l’opportunità’ e lui ha risposto ‘C’è un mondo in cui possiamo farlo funzionare’. Ci sono state diverse telefonate in entrata e in uscita con Tom Rothman [Chairman di Sony Pictures]. Lui è stato determinante nel processo ed è stato molto interessante per me vedere questi due studi chiedermi ‘Cosa ne pensi?‘. Ed io ero tipo ‘Non lo so, sono un attore’.

Ho pianto. Sono stato molto emotivo perché sentivo che tutto stesse per finire. Non lo so. Avevamo un buon piano per ciò che avremmo fatto con Sony. Il futuro di Spider-Man sarebbe stato altrettanto luminoso, ma sarebbe stato un peccato toglierlo dal Marvel Cinematic Universe poiché, sai, appartiene a quel mondo. Abbiamo costruito un personaggio così forte in quel mondo, e sarebbe stato un peccato perderlo, ma sono davvero felice che siamo riusciti farlo funzionare.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora acquistato la tua copia di Spider-Man: Far From Home? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020