Spider-Man: Rivelati i piani del film horror mai realizzato di Tobe Hooper

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In attesa di vedere Spider-Man: Far From Home nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, ecco trapelare online nuovi (e bizzarri) retroscena sul film dalle atmosfere horror mai realizzato avente per protagonista un Peter Parker… diverso dal solito.

Prima ancora che la Columbia/Sony Pictures Entertainment ottenesse i diritti di sfruttamento cinematografico dell’arrampicamuri e realizzasse la Trilogia di Sam Raimi con Tobey Maguire, il personaggio era nelle mani del regista e produttore Roger Corman. In seguito al disastroso film sui Fantastici Quattro (mai distribuito) del 1994, i diritti di Spider-Man furono acquisiti dalla Cannon Films, azienda specializzata nel mercato dei B-Movies d’azione.

La Cannon, fortemente interessata alla realizzazione di un adattamento delle storie a fumetti di Spider-Man, decise di assegnare la stesura della sceneggiatura a Leslie Stevens (The Outer Limits) e la regia a Tobe Hooper (Non aprite quella porta, Poltergeist – Demoniache presenze). A causa del totale stravolgimento delle origini del personaggio, tuttavia, pare che il progetto sia stato bocciato completamente dalla Marvel nonché dallo stesso Stan Lee, finendo inevitabilmente nel dimenticatoio.

Come rivelato da Digital Spy, in questa versione cinematografica inedita del personaggio, infatti, Peter non sarebbe stato uno studente morso da un ragno radioattivo bensì un fotografo professionista colpito dalle radiazioni del malvagio scienziato chiamato Dr. Zork, intenzionato a creare un proprio esercito di mutanti. A questo punto, tuttavia, la storia avrebbe preso una direzione del tutto bizzarra: piuttosto che diventare il classico tessiragnatele dal costume rosso e blu, Peter si sarebbe trasformato in un mostruoso ibrido uomo-ragno con tendenze suicide (simile allo Spider-Morphosis dei fumetti). Nonostante il radicale cambiamento, alla fine Peter avrebbe rifiutato la propria condizione e affrontato la minaccia del Dr. Zork e del suo esercito di creature.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ScreenRant

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020