Spider-Man: La protesta dei fan è stata cruciale per il nuovo accordo tra Sony e Disney

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In una recente intervista con l’autorevole The Hollywood Reporter, il presidente di Sony Pictures Tom Rothman e il Chairman della Disney Alan Horn hanno rivelato che le proteste dei fan sono state fondamentali per il nuovo accordo tra le due compagnie in merito alla co-gestione dei diritti cinematografici di Spider-Man che garantirà ai Marvel Studios e a Kevin Feige di produrre il terzo capitolo della saga sull’arrampicamuri.

The Hollywood Reporter:Alan e Tom, recentemente avete avuto una piccola disputa su Spider-Man. Qual è stata la cosa che, prima di tutte le altre, ha risolto questa situazione di stallo con la Marvel che ora produrrà il prossimo capitolo della Sony?

Alan Horn:La fanbase, che è importante per tutti noi, sembrava rispondere a ciò che Tom e la sua gente hanno fatto prima con la nostra gente. A loro piace il fatto che il Marvel Cinematic Universe e Kevin Feige siano stati coinvolti nella realizzazione dei primi due film di Spider-Man. Abbiamo sentito il feedback e abbiamo capito che unire le forze ancora una volta sarebbe stata probabilmente una buona idea.

The Hollywood Reporter:Questa collaborazione continuerà dopo la trilogia? Tom, avete dimostrato che potete realizzare film su Spider-Man senza la Marvel con il film animato Spider-Man: Into the Spider-Verse.

Tom Rothman:Sì, lo abbiamo fatto. Ma sono d’accordo con il mio illustre collega. È stata una tripla vittoria. Una vittoria per Sony, una vittoria per Disney, una vittoria per i fan. L’unica cosa che direi è che il ciclo delle notizie e il ritmo delle negoziazioni non si sovrappongono necessariamente. E questa è stata, usando le parole di Shakespeare, una consumazione da desiderare devotamente. Ci saremmo arrivati, ma la notizia ha anticipato alcune cose.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora prenotato la tua copia di Spider-Man: Far From Home? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020