Spider-Man: Homecoming – Un fan individua un nuovo easter egg riguardante MJ

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Nonostante Spider-Man: Homecoming sia uscito ormai tre anni fa, i fan dell’Universo Cinematografico Marvel continuano ad individuare easter egg nascosti nel film di Jon Watts. Un riferimento, ad esempio, era talmente oscuro che è sempre stato davanti ai nostri occhi senza essere notato da nessuno fino ad oggi.

Come spiegato dall’utente /u/MrBubbles9039Phil su Reddit, infatti, nella scena in cui i compagni di scuola di Peter Parker (Tom Holland) sono in visita al Monumento di Washington Michelle Jones (Zendaya) indossa una maglia con la foto di Sylvia Plath, poetessa e scrittrice statunitense vissuta nel Novecento che, oltre ad aver composto una poesia intitolata “Spider“, ha sofferto per molti anni di una grave forma di depressione. La personalità dell’autrice, secondo l’utente, si rifletterebbe in quella della stessa MJ, una outsider affascinata dalla morte e con un umorismo decisamente dark.

Anche se potrebbe trattarsi di una semplice coincidenza, non è da escludere che questo riferimento non fosse stato programmato sin dall’inizio, soprattutto considerando che nel corso del film Michelle legge diversi libri associati al segreto di Peter. In una scena, ad esempio, MJ sta leggendo Schiavo d’amore (Of Human Bondage) di Somerset Maugham, romanzo in cui un orfano vive con i suoi zii, mentre in un’altra la vediamo sfogliare Invito a una decapitazione (Invitation to a Beheading) di Vladimir Nabokov, in cui un uomo condannato a morte fa amicizia con un ragno durante la prigionia.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora prenotato la tua copia di Spider-Man: Homecoming? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020