Spider-Man: Homecoming – Tom Holland e Zendaya parlano dei loro personaggi

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 4 minuti

Tante sono le novità in arrivo per il film Marvel/SonySpider-Man: Homecoming, ma per capire il quadro generale bisogna partire dall’inizio. E’ ormai vecchia la notizia che vede la Sony, casa produttrice detentrice dei diritti di Spider-Man e dei relativi personaggi, avere un accordo con i Marvel Studios per permettere a Peter Parker di apparire nel loro Universo Cinematografico, ancora vaghi però sono i termini di questo accordo.

Adesso, l’attore che ha interpretato ed interpreterà Spider-Man sul grande schermo, Tom Holland, ha rivelato di aver firmato un contratto per apparire come tessiragnatele e come Peter Parker in un totale di sei film – dove tre sono film stand alone di Spider-Man e tre dei film evento del Marvel Cinematic Universe, come ad esempio Captain America: Civil War che ha segnato il debutto di Holland nei panni dell’amichevole Uomo Ragno di quartiere.

spiderman

Questa lista comprende appunto Captain America: Civil War e anche Spider-Man: Homecoming, le cui riprese sono da poco terminate. Quello che ancora non si sa è quali siano gli altri due progetti in cui la Marvel sceglierà di utilizzare Holland. Approfondendo la spiegazione di come l’accordo funzioni per lui, Holland ha dichiarato al The Hollywood Reporter: “[gli studios] ti danno due opzioni e queste possono essere esercitate in qualunque momento. Come per un cameo in ‘Avengers’

Mentre questo potrebbe sembrare la conferma che Spidey comparirà nel terzo film degli Avengers, l’attore ha voluto chiarire subito:“Non ho chiaro in quale pellicola [Marvel] comparirò, però. So che ho tre [apparizioni in altri] film di Spider-Man e tre film stand alone in contratto. Ma se voi avete un altro film [non-Spider-Man], la Marvel è molto brava nel lavorarci. Sono molto rispettosi della tua vita, davvero. Loro capiscono che tu hai da lavorare su altri film, e provano a sistemare in modo che tu possa lavorare su diversi film contemporaneamente.”

Inoltre, Holland ha riferito a THR, che il suo Spider-Man non uscirà dai problemi con i pugni. Empatizzando la giovinezza e e l’inesperienza del suo personaggio, ha detto Holland, “ogni decisione che facciamo sul set è basata su come reagirebbe un ragazzo in quella situazione, quindi ogni scena di combattimento che abbiamo è disegnata in un modo che è quasi accessibile ai bambini, quindi in realtà lui non prende mai a pugni nessuno. E’ tutto fatto come per incidente. Penso che la più grande differenza sia gioventù e innocenza.”. Il che non sembra voler dire che non voleranno pugni nel film, ma solo che non sarà nelle intenzioni di Peter Parker colpire alcuno dei suoi avversari.

parker-garfield

Tom Holland ha inoltre aggiunto di aver studiato le performances dei predenti interpreti di Spider-Man, ovvero sia Tobey Maguire che Andrew Garfield, dicendo: “Ho guardato ognuno di quei capitoli [delle saghe precedenti di Spider-Man] anni prima che io venissi anche solo preso per il ruolo. E allora li abbiamo guardati tutti di nuovo e preso solo alcune piccole cose che ho pensato erano belle e che mi piacerebbe tenere.

Le altre tre novità riguardanti Spider-Man: Homecoming riguardano altri due attori coinvolti nel progetto ovvero Zendaya e Micheal Keaton. Dopo che quest’ultimo è stato finalmente confermato come interprete, nella pellicola, de L’Avvoltoio, uno dei villain principali, (ve lo abbiamo raccontato qui) è stata anche rilasciata quella che sembra essere una concept art del costume ufficiale che il villain indosserà nella versione cinematografica. La stessa concept art che potete trovare subito di seguito.

vulture-spider-man-homecoming-concept-art

L’altra news non parla di una conferma di un personaggio, se molti infatti si aspettavano che Zendaya avrebbe interpretato il personaggio di Mary Jane Watson, per quanto diversa nelle apparenze rispetto all’etnia e al look che ha sempre avuto nel canon fumettistico, cinematografico e anche animato, la verità potrebbe essere un’altra.

Nella recente intervista fatta all’attrice sempre per The Hollywood Reporter, Zendaya ha infatti descritto il suo personaggio dicendo: “Il mio personaggio è molto secco, strano, intellettuale e perché lei è così intelligente, lei sente proprio di non aver bisogno di parlare con le persone, tipo ‘Il mio cervello è così tanto più avanti del tuo che tu non sei davvero al mio livello.’ Quindi si comporta in modo strano. Ma per me lei è davvero fica perché è profonda. Lei sta sempre pensando qualcosa, legge sempre. Mi piace questo. E mi piace anche di non dover fare davvero molto per capelli e trucco. Devo solo entrare e uscire.” una descrizione questa che sembra più quella di una versione Ultimate di Gwen Stacy.

zendaya-spider-man-e824a

“La gente reagirà per niente. Ma nulla [a proposito di chi lei sta interpretando] è un fatto.  E’ come se voi ragazzi vi stesse inventando merda e vi stesse reagendo. In qualunque momento in cui noi eravamo sul set, uno di noi riceveva qualche nome da personaggio casuale [sul copione della giornata]. [I bloggers erano] tipo, ‘Oh loro devono star facendo così e così.’ E noi ce la ridevamo soltanto, perché è tipo ‘Qualsiasi cosa tu voglia pensare. La troverai.’ E’ divertente guardare gli altri giocare ad indovinare. Ma certo ci saranno persone che saranno oltraggiate per tutto questo perché per qualche ragione certa gente non è pronta. Io sono tipo, ‘Non so in quale America voi viviate, ma da quello che vedo quando cammino fuori dalle mie strade di New York in questo periodo, vedo un sacco di diversità e vedo il mondo reale ed è bello, e questo è quello che dovrebbe essere riflesso e questo è quello che è riflesso quindi voi dovrete solo farvela passare.’” ha concluso l’attrice.

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: Homecoming vedrà protagonisti oltre a Tom Holland, Michael Keaton e  Zendaya, anche Donald Glover, Jacob Batalon, Laura Harrier, Tony Revolori, Tyne Daly, Bokeem Woodbine, Marisa Tomei e Robert Downey Jr. Spider-Man: Homecoming arriva nei cinema il 7 Luglio 2017.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Cinema

The Batman: Zoe Kravitz sarà Catwoman nel film DC con Robert Pattinson

Stefano Dell'Unto14 Ottobre 2019

Spider-Man: Il regista Ruben Fleischer crede che il crossover con Venom sia inevitabile

Alessio Lonigro14 Ottobre 2019

Snake Eyes: Samara Weaving sarà Scarlett nello spin-off di G.I. Joe

Stefano Dell'Unto14 Ottobre 2019

Marvel Studios: Taron Egerton commenta i rumor sul possibile casting di Wolverine

Alessio Lonigro14 Ottobre 2019

Thor: Ragnarok – Chris Hemsworth e Mark Ruffalo temevano di rovinare i loro personaggi

Alessio Lonigro14 Ottobre 2019

Judy: il trailer italiano del film con Renée Zellweger

Sara Susanna14 Ottobre 2019