Spider-Man: Homecoming – Kevin Feige ha mantenuto una vecchia promessa

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Marvel Cinematic Universe è nato ormai da quasi 10 anni, nel lontano 2008, con la distribuzione nelle sale cinematografiche di tutto il mondo del primo Iron Man di Jon Favreau. Da quel film in poi i cinecomics (ossia i film ispirati ai fumetti) sono diventati una costante del panorama Hollywoodiano, un po’ per i notevoli incassi di questo tipo di pellicole un po’ per la diversificazione dei vari prodotti.

In particolar modo i Marvel Studios sono stati abili nella creazione dell’Universo Cinematografico Condiviso più compatto di sempre, merito del talento per la pianificazione dei futuri film del MCU del presidente Kevin Feige.

Recentemente un utente su Reddit ha condiviso una vecchia dichiarazione di Feige riguardante una specifica scena che il presidente dei Marvel Studios ha sempre voluto realizzare sul grande schermo. Nel 2008 sulle pagine di Soltanto un altro giorno Kevin Feige fece, infatti, una promessa che vi riportiamo qui di seguito:

Ho letto (quasi) tutti i fumetti Marvel che escono ogni settimana. Per me sono compiti a casa, ricerca e, naturalmente, divertimento. Solitamente decido quali fumetti leggere in base allo sviluppo dei film. Per gli ultimi 6 anni, la run di Spider-Man è stata fantastica. Per me è fonte d’ispirazione che trascende ogni forma di media. Il mio momento preferito di  J. Michael Straczynski è quando Zia May scopre il segreto di Peter. E’ diventata la mia missione, voglio portarlo su schermo. Un giorno ci riuscirò. Lo prometto.

Come i fan dei cinecomics targati Marvel sapranno, questa promessa è stata mantenuta, a distanza di 9 anni: nel finale di Spider-Man: Homecoming, Zia May (interpretata da Marisa Tomei) scopre il segreto di Peter, intento ad indossare il costume come “ricompensa” da parte di Tony Stark (Robert Downey Jr.) per la sua maturità. Insomma, Kevin Feige ha sicuramente realizzato uno dei suoi sogni!

Fonte: Cinema Blend

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020