Spider-Man: Far From Home – Nel finale del film era previsto un cameo di Sam Wilson/Captain America

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Il prossimo 10 luglio verrà distribuito nelle sale cinematografiche italiane Spider-Man: Far From Home, secondo capitolo dedicato al tessiragnatele interpretato da Tom Holland che fungerà da chiusura del primo ciclo di vita del Marvel Cinematic Universe (ribattezzato Saga dell’Infinito) nonché da epilogo di Avengers: Endgame.

In una nuova intervista con ComicBook.com rilasciata durante il tour promozionale del film, il produttore esecutivo, Eric Carroll, ha rivelato che, originariamente, era previsto un cameo di Sam Wilson (Anthony Mackie) nei panni di Captain America dopo aver ricevuto lo scudo da Steve Rogers (Chris Evans) nel finale di Avengers: Endgame:
Abbiamo parlato brevemente della possibilità di presentare Falcon come nuovo Captain America nel finale. Probabilmente Peter gli avrebbe chiesto un favore. Alla fine abbiamo pensato fosse davvero importante per l’arco narrativo di questo film che non ci fossero altri membri degli Avengers disponibili per Nick Fury e Peter, in modo tale da fargli gestire la situazione da solo.

Il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha aggiunto:
Fondamentalmente, Spider-Man: Far From Home è incentrato sul viaggio emotivo e personale di Peter. Tutto ruota attorno a questo. Peter esce dall’ombra non solo di Tony ma anche degli Avengers in generale. Perché, in fin dei conti, lui è Spider-Man. Non ha bisogno di essere nell’ombra degli Avengers. Perciò, oltre a Maria Hill, a Nick Fury e a Happy Hogan nonché alla presenza emotiva di Tony… lo sentirete solo chiedere di Thor, di Doctor Strange e di Captain Marvel.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020