Spider-Man: Bob Iger svela nuovi dettagli sulla telefonata con Tom Holland

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In una nuova intervista con US Weekly, il CEO della Disney Bob Iger ha svelato qualche dettaglio in più sulla fondamentale telefonata tra lui e Tom Holland che ha contribuito a riportare Spider-Man nell’Universo Cinematografico Marvel dopo il “divorzio” di quest’estate con Sony Pictures.

Non saprei dire se fosse ubriaco, ma lo chiamai perché sapevo che era sconvolto e voleva parlarmi dello status di Spider-Man.” ha dichiarato Bob Iger. “Quando lo chiamai, penso che fosse in un pub di Londra con la sua famiglia e mi disse ‘Se è troppo chiassoso, sono appena uscito dal pub’. Sembrava un po’ stordito ma non ho mai fatto quella connessione finché non ho letto quello che ha detto recentemente, ossia che era un po’ ubriaco. Ma è stato perfettamente gentile al telefono. Abbiamo avuto una bella conversazione.

E non puoi fissare un appuntamento con Bob Iger, è più una cosa del tipo ‘Quando vuoi, Bob!’. Quindi, due o tre giorni dopo, io e la mia famiglia siamo andati in un pub quiz della nostra città. Abbiamo fatto un quiz ed io avevo bevuto tre pinte, ok? Non avevo mangiato molto e ricevetti una telefonata da un numero sconosciuto, ed ebbi un presentimento, tipo ‘Penso che sia Bob Iger ma sono ubriaco’.” spiegò Tom Holland al Jimmy Kimmel Live.

Mio padre mi ha detto ‘Rispondi solo alla chiamata, andrà tutto bene’. Quindi ho risposto e ho detto ‘Ehi Bob’. Fondamentalmente ho detto ‘Grazie per l’opportunità’ e lui ha risposto ‘C’è un mondo in cui possiamo farlo funzionare‘. Ci sono state diverse telefonate in entrata e in uscita con Tom Rothman [Chairman di Sony Pictures]. Lui è stato determinante nel processo ed è stato molto interessante per me vedere questi due studi chiedermi ‘Cosa ne pensi?’. Ed io ero tipo ‘Non lo so, sono un attore’.

SINOSSI
Peter Parker ritorna in Spider-Man: Far From Home, il secondo capitolo della saga iniziata con Spider-Man: Homecoming! Il nostro amichevole supereroe di quartiere decide di concedersi una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e il resto della gang. I piani di Peter di lasciarsi la carriera supereroistica alle spalle per qualche settimana verranno messi a repentaglio nel momento in cui accetterà, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero che si cela dietro gli attacchi di alcune creature elementali che stanno scatenando il panico in tutto il continente.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora prenotato la tua copia di Spider-Man: Far From Home? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020