Sean Penn conferma di non aver mai ricevuto la proposta per interpretare il Joker

Cinema
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Tempo di lettura: 2 minuti

Correva l’anno 2005: al cinema uscì Batman Begins. Non erano lontani i tempi dei due film di Joel Schumacher che si erano rivelati delle vere e proprie trashate. La voce si sparse e fu ben categorica: “il nuovo Batman è figo” si diceva, e pian piano tra DVD e Sky in molti lo recuperarono.

Un po’ a torto il film in questione viene spesso e volentieri dimenticato come una delle prime opere ad aver incanalato nella giusta direzione il mondo dei cinecomic. Purtroppo il primo episodio è stato oscurato dal Cavaliere Oscuro, il quale è probabilmente il miglior  film del proprio genere.

Tale preambolo soltanto per introdurci alla curiosa notizia di oggi: Batman Begins fu la prova d’appello per il personaggio e non necessariamente l’inizio di una saga,  ma il dialogo tra Gordon e Batman alla fine del film faceva intendere che la storia proseguisse e al tempo, siamo nel 2005, sembrava quasi oltraggioso rispolverare un villain già utilizzato in precedenza, ossia il Joker. La perplessità di rivederlo al cinema era pari alla curiosità riguardo chi avrebbe preso il posto (e probabilmente sfigurato a confronto) di Jack Nicholson. Sappiamo tutti come è andata, ma prima che venisse ufficializzata la scelta  di Ledger alcune voci di corridoio  riguardavano un possibile coinvolgimento di Sean Penn.

L’attore, ricordiamolo, era stato un forte candidato anche per la parte nel Batman di Tim Burton, inoltre era stato anche timidamente e recentemente accostato da alcune testate sia per la parte in Suicide Squad che in quella del nuovo capitolo che ad oggi vede in pole position Joaquin Phoenix. Questo perché Penn è nell’immaginario collettivo uno degli attori che i più avrebbero visto calzare a pennello il ruolo, forte di una spiccata personalità e di quel tocco sinistro e perfido  che riesce sempre a trasmettere anche con  un sincero sorriso.

Eppure è lo stesso attore ad aver recentemente smentito di essere mai stato contattato da Nolan o da qualcuno del suo entourage per la parte de Il Cavaliere Oscuro, nonostante in molti sostengano che Ledger gli avesse soffiato all’ultimo il ruolo . A detta sua, viste le performance di Nicholson e Ledger, meglio così visto e considerato che lo stesso Penn ammette di non aver preso in considerazione alcune offerte per cinecomic, che poi si sono rivelate grandi successi.

Molto umilmente ammette che con grande probabilità, senza specificare di quali film si trattasse, con lui tali film avrebbero potuto non avere lo stesso successo ottenuto.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020