Cinema
Avatar
Di formazione umanistica, faccio lo speaker radiofonico, il webmaster, il mediatore interculturale, il blogger e, per passione scrittore e poeta. Ho una grande passione per il cinema e le serie TV (prevalentemente con tematiche fantascientifiche)
@https://twitter.com/armandodicarlo0

Di formazione umanistica, faccio lo speaker radiofonico, il webmaster, il mediatore interculturale, il blogger e, per passione scrittore e poeta. Ho una grande passione per il cinema e le serie TV (prevalentemente con tematiche fantascientifiche)

Tempo di lettura: 2 minuti

Netflix ha da pochi minuti lanciato sulla piattaforma Youtube il trailer del primo film “originale Netflix” italiano.

 

 

Si tratta del lungometraggio Rimetti a noi i nostri debiti, diretto da Antonio Morabito e interpretato da Claudio Santamaria e Marco Giallini. Il film, che sarà tradotto in 22 lingue, è prodotto da La Luna Lotus Production in collaborazione con RAI Cinema.

L’interesse di Netflix verso le produzioni originali italiani dunque è in costante aumento, a testimonianza di ciò, oltre al film, abbiamo l’annuncio di una nuova serie.

In attesa della seconda stagione di Suburra — a gennaio l’annuncio del raddoppio — e di vedere come sarà Baby, un racconto del caso di prostituzione minorile scoppiato nel 2014 a Roma,  Netflix annuncia anche una terza serie di cui si conoscono finora solo titolo, Luna Nera,  e  argomento: la stregoneria nel periodo più buio del Medioevo.

La protagonista sarà una donna, sospettata appunto di stregoneria, nel 17esimo secolo. Ancora — ovviamente — nessuna data o dettagli sul cast. Ma è stato annunciato che verrà prodotta da Fandango. La storia è stata creata da Francesca Manieri, Laura Paolucci e Tiziana Triana.

Tornando al film, la pellicola racconta la storia di Guido (Claudio Santamaria), che vive tirando avanti come può: un lavoro saltuario da magazziniere, qualche bicchiere al bar con Rina (Flonja Kodheli), la nuova barista, e un vecchio professore (Jerzy Stuhr) vicino di casa con cui parlare ogni tanto. E molti debiti sulle spalle.
Quando perde il lavoro e subisce un’aggressione commissionata dai suoi creditori, capisce che l’unico modo per risollevarsi è paradossalmente lavorare per loro, divenendo lui stesso un esattore; lavorerà gratis fino a quando il debito sarà estinto.
Franco (Marco Giallini) è un esperto e affermato recuperatore di crediti. Un demonio sul lavoro, un angelo tra le mura della sua bella casa, con la sua famiglia. Un equilibrio trovato grazie a fugaci confessioni in chiesa e corse mattutine nei vialetti del cimitero. È Franco che dovrà occuparsi della formazione di Guido. Una coppia singolare, la loro: Franco, estroso e accattivante, una maschera inscalfibile per Guido; Guido, riservato e solitario, un libro aperto per Franco. Due ruoli destinati a una mutua contaminazione. In poco tempo Guido entrerà così in contatto con persone che hanno soldi ma non vogliono pagare e con altre invece offese e umiliate, che hanno già perso tutto. A quel punto Guido non potrà non dare ascolto alla sua coscienza, costringendo Franco a svelare la propria natura.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020