Il Re Leone: arriva il live action firmato Disney, con la regia di Jon Favreu

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ ormai risaputo che la Disney ha deciso di rilanciare le favole classiche che hanno reso la Walt Disney Animation Studios uno dei giganti dell’animazione e dell’intrattenimento per i più piccoli, realizzando delle pellicole che facciano rivivere queste storie, in versione live action. Questo esperimento è cominciato con ” Maleficent ” del 2014, pellicola dove vedevamo una nuova versione della favola de ” La Bella Addormentata Nel Bosco “, raccontata da Malefica, interpretata da Angelina Jolie. Una versione che rivelava dei presunti retroscena sconosciuti e che andavano a dare alla favola un valore molto diverso. L’ultimo film uscito nelle sale, prodotto dalla Disney e che vede una nota favola venire interpretata da veri attori, è stato “ Il Libro della Giungla “, diretto da Jon Favreu. Nome già noto negli ambienti disneyani per aver diretto ” Iron Man” e ” Iron Man 2“. ” Il Libro della Giungla” ha registrato un successo quasi inaspettato, data la generale freddezza con cui sono state ricevute queste riletture live-action delle fiabe classiche, con una buona accoglienza sia dal critico che dal pubblico, con un incasso mondiale che è arrivato a circa 965,8 milioni di dollari. Sentendo ciò, non pare strano che il prossimo progetto della Disney venga affidato di nuovo a Favreu. Ovviamente non stiamo parlando de ” La Bella e la Bestia” con protagonista Emma Watson, diretto da Bill Condon, ma di un progetto appena annunciato: il live-action de ” Il Re Leone”.

il-re-leone-wallpaper-02_big

Non sono state rilasciate molte informazioni circa questo progetto, ma la Disney ha dichiarato che la pellicola comprenderà le canzoni del film animato, dettaglio che mancava ne ” Il Libro della Giungla” e che ha fatto storcere qualche naso. Nel 1994 “ Il Re Leone” vinse il premio Oscar come miglior colonna sonora con “ Can You Feel The Love Tonight” di Elton John.

jungle-book-jon-favreu

Mentre la Disney non ha annunciato nessuna data di uscita per il film, ha però dichiarato che il film ” verra prodotto tra poco tempo”, lasciando internet con la sola possibilità di immaginare cosa Jon Favreu saprà fare con le scene strazianti del capolavoro Disney. Alcuni ovviamente saranno d’accordo nel dire che la domanda non è tanto ” Favreu riuscirà a rendere al meglio la drammaticità della morte di Mufasa? “, quanto, ” Noi spettatori sapremo rivivere quella scena una seconda volta?”

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020