Pedro Almodóvar: Il regista critica la mancanza di sessualità nei film Marvel

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Nelle ultime settimane celebri cineasti del calibro di Martin Scorsese e di Francis Ford Coppola hanno criticato aspramente i film dell’Universo Cinematografico Marvel, dando avvio ad una controversa crociata nei confronti dei cinecomics che ha raggiunto persino registi come Ken Loach, Fernando Meirelles e, a quanto pare, anche Pedro Almodóvar.

In una nuova intervista con Vulture in occasione del 50º anniversario del Film at Lincoln Center, il regista spagnolo ha criticato la mancanza di sessualità nei film sui supereroi della Casa delle Idee:
Ci sono molte, molte storie sui supereroi. E la sessualità non esiste per loro. Sono sterilizzati. Non c’è un genere definito, è l’avvenuta ad avere importanza. È possibile trovare questa sessualità nei film indipendenti. L’essere umano è fatto di sessualità! Ho la sensazione che in Europa, e in particolare in Spagna, ci sia maggiore libertà rispetto a quella che avrei potuto avere se avessi lavorato qui [in America].

In seguito, Pedro Almodóvar ha aggiunto che rifiuterebbe la regia di un film dei Marvel Studios se contattato da Kevin Feige:
No, no! Non penso proprio. È una cosa troppo grossa per me. Mi piace vedere cosa sto facendo, e girare film nello stesso giorno. Devi aspettare parecchio tempo per vedere i risultati con i grandi film. Mi piace essere in grado di imporre la mia opinione in qualità di regista. Ho realizzato 21 film. Mi piace farlo nel modo in cui mi piace, e non si adegua a quello del sistema Hollywoodiano.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: Vulture

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Endgame? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020