Mortal Kombat – Simon McQuoid sarebbe il nuovo regista del reboot

Cinema
Avatar
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Tempo di lettura: 1 minuto

Simon McQuoid, meglio conosciuto per aver diretto molti spot pubblicitari, è in trattative per assumere la regia del reboot di Mortal Kombat. James Wan è il produttore del film, insieme a Michael Clear per Atomic Monster, Todd Garner e Jeremy Stein per Broken Road. Lawrence Kasanoff è il produttore esecutivo, mentre Greg Russo ha scritto l’ultima bozza della sceneggiatura. 

simon-mcquoid-mortal-kombat

Basato sul classico Arcade Game degli anni ’90, Mortal Kombat è stato il promotore di quella parte di cultura pop che negli anni ha realizzato un vero e proprio universo cult, composto da videogame e film. Ricordiamo il film del 1995 diretto da Paul W.S. Anderson dal titolo emblematico Mortal Kombat, film che all’epoca incassò ben 70 milioni di dollari e che è passato alla storia per essere uno dei film meglio riusciti tratti da videogame. Il sequel del 1997, Mortal Kombat-Distruzione Totale, fu, d’altro canto, un vero e proprio flop e fu realizzato da John R. Leonetti. 

McQuoid è un regista australiano e uno dei più richiesti direttori di spot pubblicitari, e ha lavorato per campagne d’altro profilo per PlayStation, Halo, Range Rover, Beats by Dre e altri brand.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020