Marvel Studios: La tecnologia non resusciterà attori morti nei prossimi film del MCU

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In una nuova intervista con Yahoo Movies, il vicepresidente esecutivo dei Marvel Studios Victoria Alonso ha confermato che lo studio non userà i progressi della tecnologia digitale per riportare in vita attori scomparsi nella vita reale nelle prossime produzioni dell’Universo Cinematografico Marvel.

Non lo abbiamo mai preso in considerazione.” ha dichiarato Alonso, facendo eco alle recenti dichiarazioni in cui la produttrice smentiva la possibilità di vedere nuovi cameo di Stan Lee nel Marvel Cinematic Universe. “L’esperienza di realizzare Thanos e Hulk ci ha fatto capire che ci sarà sempre bisogno della performance di Josh Brolin e di Mark Ruffalo. È quella la magia dello schermo.

Uno dei casi più discussi di questa pratica Hollywoodiana è stato il “ritorno” del compianto Peter Cushing nei panni del Grand Moff Tarkin in Rogue One: A Star Wars Story di Gareth Edwards. Più recentemente, invece, è stato annunciato che James Dean, scomparso nel 1955 e noto per i suoi ruoli ne La valle dell’Eden, in Gioventù bruciata e ne Il gigante, verrà resuscitato digitalmente in Finding Jack, film ambientato durante la guerra del Vietnam previsto per quest’anno.

È una decisione filosofica e morale che spetta allo studio.” spiegò il supervisore dei VFX della Industrial Light & Magic e responsabile degli effetti visivi di Captain Marvel Craig Hammack. “È qualcosa di cui siamo tutti consapevoli poiché le possibilità stanno arrivando e la speranza è che non accada in modo irresponsabile. Personalmente, non voglio vedere niente che non sia la performance di una persona rappresentata come una persona.

Le date di uscita dei prossimi progetti dei Marvel Studios sono le seguenti: Black Widow (1º maggio 2020), The Falcon and The Winter Soldier (autunno 2020), Gli Eterni (6 Novembre 2020), WandaVision (2020), Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (12 Febbraio 2021), Loki (primavera 2021), Doctor Strange in the Multiverse of Madness (7 Maggio 2021), Spider-Man 3 (16 Luglio 2021), What If…? (estate 2021), Thor: Love and Thunder (5 Novembre 2021).

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Endgame? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020