Marvel Studios: Kevin Feige rivela il suo personaggio preferito del MCU

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Durante una recente sessione di Q&A presentato dalla New York Film Academy, al presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer dell’intera Casa delle Idee Kevin Feige è stato chiesto quale personaggio dell’Universo Cinematografico Marvel rappresenta maggiormente il suo “spirito guida“.

Beh, innanzitutto, devo complimentarmi per questa nuova interpretazione della domanda ‘Qual è il tuo eroe Marvel preferito?’. È come chiedermi ‘Quale dei tuoi due figli preferisci?’. Non funziona così.” ha scherzato Kevin Feige. “Di solito la risposta a questa domanda dipende da quello a cui sto lavorando o che occupa la maggior parte del mio tempo e del mio spazio mentale ma, poiché sono ancora nostalgico di Endgame e non riesco a credere di essere in un’era in cui abbiamo realizzato 22 film, 23 se si include Far From Home, e abbiamo portato ad una conclusione la Infinity Saga… sono nostalgico di Iron Man, il personaggio con cui è iniziato tutto e con cui è finito.

Tutti i nostri istinti furono rivolti a lui.” ha aggiunto Feige in merito alla scelta di iniziare il MCU con Iron Man. “È vero, non avevamo i personaggi più riconoscibili, ossia quelli che avevano già avuto un film, una serie TV o una serie animata. Gli altri studios avevano gli X-Men, i Fantastici Quattro, Spider-Man e Hulk. Noi avevamo tutti gli altri ma Iron Man ci sembrava davvero unico. Ricordo di aver parlato con l’ufficio marketing della Paramount – perché furono loro a distribuire quel film – e di aver detto ‘Se facciamo bene il nostro lavoro, Tony Stark sarà famoso quanto Iron Man‘. La prima decisione che presi e che mi fu permesso di prendere e di cercare di perseguire in qualità di presidente dei Marvel Studios fu letteralmente ingaggiare Robert Downey Jr. Sarebbe stato qualcosa di grandioso o un potenziale disastro.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ComicBook.com

”NerdPlanet

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020