Marvel Studios: Kevin Feige parla del ruolo di Stan Lee nei film Marvel

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo avervi parlato in questo articolo del personaggio interpretato da Sylvester Stallone nel film Guardiani della Galassia Vol.2, adesso passiamo ad un’altra figura che, con i suoi camei, è sempre presente in tutti i film Marvel. Stiamo parlando ovviamente del sempre sorridente Stan “The Man” Lee.

E proprio per quanto riguarda questi camei di Stan Lee, ormai da un po’ di tempo sul web girava una teoria alquanto bizzarra: secondo tale fan-theory, difatti, Stan Lee potrebbe interpretare lo stesso personaggio in tutti i film Marvel; e nello specifico si era ipotizzato che Lee fosse in realtà l’avatar umano di Uatu, uno degli Osservatori, personaggio inventato da Jack Kirby e dallo stesso Stan Lee nelle prime storie dei Fantastici 4.
Però, trattandosi di un personaggio nato sugli albi dei Fantastici 4 (precisamente apparso per la prima volta in Fantastic Four #13), i diritti cinematografici di Uatu appartengono alla Fox.

Da questo momento in poi faremo SPOILER, quindi consiglio di fermare qui la propria lettura a chi non ha ancora visto Guardiani della Galassia Vol.2.

Nonostante la questione legata ai diritti cinematografici, Kevin Feige in persona ha, sostanzialmente, confermato tale fan-theory.
Difatti, nel nuovo film dei Marvel Studios, vediamo Stan Lee circondato da alcuni Osservatori, ai quali racconta quanto visto sulla terra. Ma ecco le dichiarazioni di Feige in merito:
“Si, abbiamo sempre pensato che questa cosa sarebbe stata divertente. Stan Lee ovviamente esiste al di sopra e al di là di tutti questi film. E il fatto che potesse apparire in una sorta di pit-stop cosmico, mentre i Guardiani sono impegnati in una serie infinita di salti temporali, ci sembrava molto divertente.
E’ stato James
(Gunn) ad aver avuto questa idea. E ci è piaciuta così tanto che l’abbiamo riproposta anche in una delle scene post-credits.”

Difatti, nel cameo, Stan Lee racconta agli Osservatori di quella volta in cui sulla terra è stato un impiegato della FedEx. Cosa che abbiamo visto succedere in Captain America: Civil War, in cui consegna un pacco a “Tony Stank” (Tony Stark).

Possiamo, dunque, ipotizzare che ci sia stato un accordo tra Marvel Studios e Fox per così far apparire gli Osservatori nel film di James Gunn. O che magari i Marvel Studios abbiano riottenuto i diritti cinematografici di alcuni personaggi legati ai Fantastici 4. Si tratta comunque di ipotesi.

Vedremo se in futuro gli Studios riveleranno qualcosa in merito.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020