Marvel Studios: Hugo Weaving spiega perché non è tornato nei panni del Teschio Rosso

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In una recente intervista con TimeOut, Hugo Weaving, interprete di Johann Schmidt/Teschio Rosso in Captain America: Il primo Vendicatore, ha spiegato per quale motivo ha deciso di non tornare ad interpretare la nemesi della Sentinella della Libertà in Avengers: Infinity War e in Avengers: Endgame (ruolo poi affidato a Ross Marquand).

Oh sì, mi è piaciuto molto interpretare il personaggio di Teschio Rosso. È stato molto divertente.” ha spiegato Hugo Weaving. “Eravamo obbligati a firmare per tre film. Pensai che il Teschio Rosso probabilmente non sarebbe tornato in un film di Captain America ma che sarebbe potuto tornare come antagonista degli Avengers.

A quel punto, i contratti che avevamo sottoscritto all’epoca furono respinti e la quantità di denaro che mi offrirono per The Avengers fu nettamente inferiore rispetto a quella che ricevetti per il primo film, e qui si parlava di due film.” ha rivelato l’attore. “E la promessa che mi fecero quando firmammo i contratti fu che il compenso sarebbe aumentato ogni volta. Mi dissero: è solo un lavoro di doppiaggio, non è niente di che. È stato impossibile negoziare con loro attraverso il mio agente. E sinceramente non avrei voluto farlo così tanto. Ma lo avrei fatto.

La cosa che interessava maggiormente alla Marvel era avvicinarsi il più possibile al ruolo interpretato da Hugo Weaving sette anni fa, omaggiandolo, ma, allo stesso tempo, donandogli una sfumatura differente.” spiegò Ross Marquand a Entertainment Weekly nel 2018. “Perché Teschio Rosso, dopo aver toccato il Tesseract, finisce in questo piano astrale intergalattico per ben 70 anni. I Russo mi hanno fatto notare – e lo hanno fatto principalmente perché cercavo di rifare con precisione la voce di Hugo – che ‘Sai, è stato da solo in questa specie di prigione intergalattica per 70 anni. Il suo tono di voce potrebbe essere un po’ differente. Vorremmo che avesse una voce quasi etera, spettrale. Quindi vorremmo che tu provassi a fare qualcosa del genere’.

SINOSSI
In Marvel’s Avengers: Infinity War, mentre i Vendicatori continuano a proteggere il mondo da minacce troppo grandi per essere gestite da un solo eroe, emerge una nuova minaccia dalle ombre cosmiche: Thanos, un despota di infamia intergalattica. Il suo obiettivo è raccogliere tutte le sei Gemme dell’Infinito, manufatti di un potere inimmaginabile, e usarle per infliggere la sua volontà contorta in tutto l’universo. Tutte le battaglie che gli Avengers hanno combattuto hanno portato a questo: il destino della Terra e della stessa esistenza non è mai stato cosi incerto.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Infinity War? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020