Marvel Studios: Edward Norton aperto ad interpretare un villain in futuro

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

A causa di divergenze creative insanabili tra i Marvel Studios ed Edward Norton, come sappiamo, l’attore non ha più interpretato Bruce Banner/Hulk nei film dell’Universo Cinematografico Marvel (ruolo che sarebbe poi stato affidato a Mark Ruffalo a partire da The Avengers) dopo il disastroso flop economico de L’incredibile Hulk di Louis Leterrier.

Dopo aver prestato il volto all’alter-ego umano del Golia Verde, Norton si è dedicato ad altri progetti, diventando uno dei membri ricorrenti della fidata cerchia di attori delle pellicole di Wes Anderson e ottenendo una candidatura agli Oscar come Miglior Attore non protagonista nel 2014 per Birdman di Alejandro González Iñárritu. Malgrado l’allontanamento dai Marvel Studios, tuttavia, pare che l’attore non escluda a priori la possibilità di tornare nel MCU.

Intervistato da Total Film per promuovere il suo nuovo film da regista Motherless Brooklyn – I segreti di una città, Edward Norton non ha chiuso completamente le porte ad un possibile ritorno nel Marvel Cinematic Universe, esprimendo il desiderio di interpretare un villain della Casa delle Idee in futuro:
Magari potrei interpretare un cattivo? Magari potrei scriverlo io. Non lo so, sono aperto a qualsiasi cosa. Voglio dire, ho fatto Ask the StoryBots su Netflix.

Hulk è stato… Mi è dispiaciuto che ciò che io e Louis [Leterrier] avevamo progettato di fare, ossia di adottare un approccio più dark e serio in linea con lo stile di Christopher Nolan, sia finito per essere ‘castrato’.” ha aggiunto l’attore. “Volevo realizzare un film in CGI ed ho imparato e visto molte cose. Sono cresciuto con i fumetti di Hulk, li adoravo. Ed effettivamente a diverse persone il film è piaciuto. Sai, i ragazzi amano film come questi. È un’altra di quelle cose: la quantità di rumore che le persone fanno intorno a progetti simili. È assurdo. Non potrei essere più felice di aver fatto parte di quella tradizione.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ScreenRant

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato la tua copia di The Incredible Hulk? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020