M. Night Shyamalan, il regista rivela di aver incontrato un paio di volte i Marvel Studios

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Nonostante non sia mai stato coinvolto nella realizzazione di un cinecomic targato Marvel Studios o della Warner/DC, M. Night Shyamalan ha già avuto modo di approcciarsi al genere supereroistico con pellicole come Unbreakable – Il predestinato, Split e

In una recente intervista rilasciata con Phawker, il regista de Il Sesto Senso ha rivelato il suo film preferito del Marvel Cinematic Universe:

Il primo Iron Man era eccellente. Eccellente. Ricordo di aver incontrato Jon Favreau a una festa una volta e, dopo essermi avvicinato, di avergli detto ‘Penso che tu abbia fatto qualcosa di davvero, davvero intelligente, con questo humor così sagace e con Robert [Downey Jr.] che ci ha messo del suo’. Poi ovviamente questo tipo di umorismo è diventato un marchio di fabbrica per Marvel ma, a quei tempi, mi affascinò parecchio perchè era davvero originale e equilibrato. Ancora oggi, lo reputo uno dei film migliori del Marvel Cinematic Universe.

In un secondo momento, il regista ha svelato di aver incontrato “un paio di volte” i Marvel Studios per parlare di eventuali progetti che, sfortunatamente, non hanno visto la luce:
Abbiamo parlato un paio di volte. Tutto bene. Adoro quello che fanno. Sono fantastici.

In una precedente intervista rilasciata durante il tour promozionale di Glass, tuttavia, Shyamalan aveva manifestato il suo rifiuto per la regia dei cinecomic moderni:
Voglio essere sicuro sia giusto per tutti. Io ho una forte impronta come filmmaker. È uno stile molto particolare e la sua miglior versione si ha nel momento in cui si mantiene forte questa cifra stilistica. Questi film sono il posto giusto per me? O il mio stile è appropriato per questo tipo di produzioni? Perché questi hanno le loro peculiarità. Vogliono anche me come altro ingrediente alla loro ricetta? Quindi è più una questione filosofica, non dico che non dirigerò mai questo tipo di film ma, al momento, mi è molto difficile immaginarmi in una situazione come questa. I registi che hanno un’impronta pesante, massiccia, non necessariamente voglio che facciano quei film.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Iron Man? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020