Cinema
Stella Artuso
Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Classe 1994. Friulana d’origine, barese di nascita e scozzese d’adozione, (ma non lo dite al suo accento, lui è americano e non ammette ragioni!) Stella cresce con la sindrome di Lady Oscar. Si avvicina al mondo nerd in tenera età, complici l’avversione per il rosa e le sfide all’ultimo sangue con un padre che non ammette sconfitte a Max Payne. E a GTA. E a Need for Speed. E…insomma! Un padre che non ammette sconfitte. Ducatista sfegatata, ha una passione per ogni cosa che abbia ruote (biciclette escluse n.d.a) ed è affetta da bibliomania incurabile. È molto probabile che muoia seppellita dai suoi stessi libri o per una battuta al momento sbagliato e ad una persona sbagliata.

Tempo di lettura: 1 minuto

Dopo l’anteprima all’Ischia Global Fest, si prepara a sbarcare nelle sale cinematografiche italiane L’era glaciale 5 – In rotta di collisione.
L’uscita ufficiale è prevista per il 22 agosto di cui potremo assaggiarne già un anteprima il 16 dello stesso mese.

Il quinto episodio della saga riparte dallo spassosissimo ed indiscusso protagonista della serie d’animazione: lo scoiattolo Scrat. Alle prese con la solita ed esilarante ricerca della sua amata ghianda, stavolta però il roditore la combinerà grossa: catapulterà tutti nello spazio per un’avventura a dir poco… stellare.

In attesa dell’uscita del quinto episodio di Shrek, L’Era glaciale si afferma come la più longeva saga animata.

In Italia al doppiaggio, nei panni di Sid e Diego,  Claudio Bisio e Pino Insegno. Filippo Timi nei panni di Manny il Mammuth, subentrato a Leo Gullotta dopo il primo film e Massimo Giuliani, al quale è stato affidato il compito non solo di riprodurre l’esplosiva recitazione dell’attore Simon Pegg (Buck il furetto nella versione originale) ma anche di confrontarsi con un numero musicale a dir poco travolgente. Per l’opossum Eddie,  riconfermato con la sua buffa parlata,  l’ex membro dei Blue: il cantante Lee Ryan.

In apertura il trailer ufficiale.
Enjoy!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020