Joss Whedon: Il regista risponde alle critiche di Martin Scorsese sui film Marvel

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo i commenti di James Gunn e del co-sceneggiatore di Doctor Strange C. Robert Cargill, ecco arrivare la reazione del regista Joss Whedon alle controverse dichiarazioni di Martin Scorsese nei confronti delle produzioni dei Marvel Studios.

In un post pubblicato su Twitter, il regista di The Avengers e di Avengers: Age of Ultron ha espresso la propria opinione sulla vicenda, difendendo a spada tratta i due capitoli della saga sui Guardiani della Galassia:
“‘Non si tratta di cinema in cui esseri umani cercano di veicolare emozioni o esperienze psicologiche ad altri esseri umani.’ Per prima cosa penso a James Gunn, e a come abbia infuso il suo cuore e la sua anima nei film sui Guardiani della Galassia. Io venero Marty e capisco il suo punto di vista, ma… Beh, c’è un motivo se ‘sono sempre arrabbiato‘.

In una recente intervista con Empire Magazine, Martin Scorsese ha espresso il suo punto di vista sui film Marvel, definendoli dei “parchi a tema“:
Non li vedo. Ci ho provato, sai? Ma non è cinema. Onestamente, la cosa più vicina a cui riesco a pensare, in base a come siano fatti e di quanto impegno possano metterci gli attori in certe circostanze, sono dei parchi a tema. Non si tratta di cinema in cui esseri umani cercano di veicolare emozioni o esperienze psicologiche ad altri esseri umani.

Lo scorso anno, prima della vittoria agli Oscar di Black Panther, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige aveva parlato della scarsa considerazione dei cinecomics e dei blockbuster nelle varie cerimonie di premiazione cinematografica:
Evidentemente è facile criticare film con effetti visivi, persone volanti, astronavi o incassi da miliardi di dollari. [Alfred] Hitchcock non ha mai vinto come Miglior regista, quindi ottenere dei riconoscimenti è molto bello ma i premi ma non significano tutto. Preferirei di gran lunga essere in una stanza piena di fan.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di The Avengers? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020