IT – Pennywise protagonista di una (terrificante) mostra d’arte

Cinema
Giorgio Paolo Campi
Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta". E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Innamorato del cinema da quando a sei anni vide "I predatori dell'Arca perduta". E' in procinto di fondare una religione che proclami Macaulay Culkin il nuovo messia.

Tempo di lettura: 3 minuti

Stephen King e una delle sue più celebri creazioni, il diabolico clown Pennywise, non finiscono mai di stupire spaziando ampiamente nell’immaginario, dal romanzo alla TV, fino ad arrivare al cinema, con il film IT in uscita nelle sale italiane il 19 ottobre di quest’anno. Ora, anche l’arte figurativa è stata contagiata dal clima di revival “kingiano” che viviamo in questi mesi.

Dal 31 agosto al 3 settembre, infatti, la galleria d’arte Gallery1988 organizzerà a Los Angeles una mostra dedicata interamente alla nuova trasposizione cinematografica del romanzo di King, che raccoglierà molti omaggi attraverso le varie rappresentazioni e reinterpretazioni artistiche ad essa dedicate: variazioni sul tema in seno ad una nuova estetica trascinata dall’imminente pellicola di Muschietti (che si preannuncia un enorme successo, almeno al botteghino) ed in particolar modo appunto dal nuovo Pennywise, il terrificante clown interpretato da Bill Skarsgård.

Un esempio di ciò che si troverà nella galleria è l’opera di uno degli artisti partecipanti, l’illustratore Eduardo Valdivieso, che ha postato questa immagine del clown sul suo profilo Bēhance.

Il lavoro di Valdivieso è focalizzato soprattutto su ritratti, dipinti con acrilici su tela. Con il suo stile personale, ha reinterpretato non soltanto il volto di Pennywise (in questo caso rifacendosi esplicitamente alla versione impersonata da Bill Skarsgård nel prossimo film), distorcendone leggermente le proporzioni e inserendolo in un’immagine “sporca”, ma anche altri iconici personaggi del mondo della musica e dello spettacolo (per fare solamente alcuni esempi: Wolverine, il Joker di Ledger, Jon Snow e moltissimi altri).

Il clown di Skarsgård è significativamente differente rispetto all’ormai classico Pennywise interpretato da Tim Curry nella miniserie TV del 1990; se molti rimangono ancora affezionati alla prima versione televisiva di Pennywise, tuttavia l’interpretazione di Skarsgård sembra già raccogliere un vasto numero di consensi (primo su tutti, quello dello stesso regista della pellicola e grande fan di IT, Andrés Muschietti).

Il film, prodotto da New Line Cinema e distribuito da Warner Bros., ha visto in cabina di regia appunto l’argentino Andrés Muschietti, mentre si sono dedicati alla sceneggiatura Chase Palmer e Gary Dauberman.

Tra gli altri membri del cast: Jaeden Lieberher (Bill Denbrough), Finn Wolfhard – il Mike di Stranger Things (Richie Tozier), Jeremy Ray Taylor (Ben Hanscom), Sophia Willis (Beverly Marsh), Wyatt Oleff (Stanley Uris), Chosen Jacobs (Mike Hanlon), Jack Dylan Grazer (Eddie Kaspbrak), Nicholas Hamilton (Henry Bowers).

La pellicola, prima di una bilogia, uscirà nelle sale statunitensi l’ 8 settembre 2017; in Italia, invece, dovremo attendere il 19 ottobre 2017.

E voi, cosa ne pensate? Quale Pennywise preferite? Che aspettative avete riguardo al film? Fatecelo sapere nei commenti!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020