Guardiani della Galassia: il film passerà sicuramente il Behdel Test

Cinema
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 2 minuti

Lo sceneggiatore e regista James Gunn ha promesso che uno dei più attesi seguiti Marvel Guardiani della Galassia Vol. 2 non solo rispetterà gli standard del Bechdel Test, il test usato per verificare che in un film ci sia il giusto numero di personaggi femminili, ma lo supererà abbondantemente.

Non vedo l’ora che tutti voi guardiate Guardiani Della Galassia Vol. 2, con Gamora, Nebula e Mantis in azione” ha scritto Gunn in un post su Facebook, commemorando il Giorno Internazionale delle Ragazze. “Non solo passeremo Bechdel Test, ma lo bruceremo battendolo ancora e ancora, quasi ci stessimo facendo marcia avanti e indietro sopra con un camion a diciotto ruote

Il regista ha inoltre chiamato in causa quei fan che lo hanno accusato “di essere un ‘SJW’ [Social Justice Warrior] o ‘ di avere un certo progetto’” quando ha detto che il suo unico progetto è  “storie intere e veritiere, dove tutti i personaggi sono profondamente realizzati”.

james-gunn

Il test Bechdel prende il nome dal disegnatore di Fun Home, Alison Bechdel, la regola per quello che è conosciuto come il Bechdel test è apparso per la prima volta nel 1985 proprio in una striscia a fumetti dell’autrice, intitola in lingua originale: Dykes to Watch Out For.

Un film passa il Bechdel se rispettano i tre seguenti criteri:

  1. Ha almeno due donne nel film (preferibilmente con un nome);
  2. Mostra due donne che si parlano;
  3. Mostra un duo di donne che parlano di qualcos’altro invece che di un uomo. 

Questa regola e il conseguente test furono ipotizzati dall’artista per gioco, ma il tempo l’ha trasformata in una cosa molto seria, il test è infatti diventato parte integrante del criticismo del cinema mainstream ed è stato incorporato nelle regole per i ratings del cinema svedese, così come in quello del festival americano del Viasat Film, canale della televisione via cavo.

gotg2women

James Gunn ha detto che è “stanco di storie dove ci sono un gruppo di personaggi maschili già ben realizzati, con un personaggio maschile e uno femminile, la cui caratteristica dell’ultima è essere solo ‘la ragazza’ o l’oggetto con meno personalità di tutto quello a cui l’uomo è lefato”.

Ha spiegato che questa sua scelta di dare rilievo ai personaggi femminili non è per motivi politici ma perché i film con i personaggi sopradescritti “sono noiosi ed è una stronzata”. Il regista del film Marvel più di successo fino ad ora ha anche criticato l’idea di “combattente donna perfetto” è così scontato quanto noioso e, ha aggiunto, che lui ha fatto del suo meglio “come scrittore maschio, con vari gradi di successo, a portare personaggi femminili è le loro storie in prima fila”.

Guardiani della Galassia Vol. 2 uscirà nelle sale Americane il 5 Maggio 2017 e avrà tra i protagonisti Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Michael Rooker, Karen Gillan, Glenn Close, Pom Klementieff, Elizabeth Debicki e Kurt Russell.

Altri articoli in Cinema

Onward – Oltre la Magia Recensione

Andrea Prosperi25 Febbraio 2020

Spider-Man: Tom Holland “conosce tutti i segreti” del terzo film della saga

Alessio Lonigro24 Febbraio 2020

Marvel Studios: Kevin Feige stava per lasciare lo studio a causa della mancanza di diversità

Alessio Lonigro24 Febbraio 2020

Doctor Strange in the Multiverse of Madness: Un nuovo indizio conferma Sam Raimi alla regia?

Alessio Lonigro23 Febbraio 2020
The Batman

The Batman, un’occhiata al costume completo e alla Batcycle

Daniele Camerlingo22 Febbraio 2020

Captain Marvel 2: Il sequel è entrato ufficialmente in fase di sviluppo attivo ai Marvel Studios

Alessio Lonigro21 Febbraio 2020