Cinema

Il film di Lobo potrebbe essere diretto da Michael Bay

Cinema
Avatar
Appassionato di cinema, videogiochi e serie TV da forse troppo tempo e con sempre tanti, troppi, film da vedere, videogiochi da giocare e serie TV da completare.

Appassionato di cinema, videogiochi e serie TV da forse troppo tempo e con sempre tanti, troppi, film da vedere, videogiochi da giocare e serie TV da completare.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il prolifico regista Michael Bay è sotto osservazione per dirigere il suo primissimo film supereroistico, Lobo, in risposta al fenomeno sempre più dilagante di Deadpool, che si appresta a rivedere la luce con la sua seconda iterazione. Bay si è incontrato con la DC per discutere del progetto e ricevere alcune informazioni da Jason Fuchs, sceneggiatore di Wonder Woman, che parteciperà alla produzione. Lo studios ha intenzione di mostrare lo scritto a Bay per vedere se entrambe le parti riescono a raggiungere un accordo.

Lobo

©DC

Questo è quanto ci viene rivelato da un informatore che ha parlato con thewrap.com. Il progetto verterà sull’antieroe alieno, super muscoloso e dalla pelle blu e bianca, che lavora come mercenario interstellare e cacciatore di taglie. Il personaggio divenne popolare tra i fan DC per il suo ritorno negli anni novanta come antieroe motociclista, riuscendo a ritagliarsi una buona fetta di pubblico anche per la sua originalità in termini di storia e di comparto artistico. Precedentemente era noto che il regista di San Andreas, Brad Peyton, avrebbe diretto la pellicola dedicata a Lobo, con Joel Silver e Akiva Goldsman come produttori, ma a quanto pare le cose sono cambiate e non è la prima volta.

Lobo

©DC

Warner sta cercando di sviluppare Lobo sin dal 2009, quando lo studios ingaggiò Guy Ritchie per dirigere uno sceneggiato del compianto Don Payne; il progetto infatti vedeva Lobo atterrare sulla Terra per dare la caccia a quattro fuggitivi che avevano cercato riparo proprio sul nostro pianeta. Bay è principalmente noto per la saga dedicata ai Transformer e per il suo modo estremamente “cinetico” di girare film d’azione tra i quali citiamo: The Rock, Armageddon e Pearl Harbor. Nonostante questo è riuscito a farsi notare anche per film più “posati” come Pain and Gain, che ha avuto un buon riscontro sia di critica che di pubblico.

Fonte: thewrap.com

 

 

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020