David Cronenberg: Il regista crede che i film sui supereroi siano “completamente asessuali”

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel corso di una recente intervista con The Guardian per discutere del nuovo film horror Disappearance at Clifton Hill, David Cronenberg, celebre regista de La mosca e di Videodrome, ha avuto la possibilità di esprimere il suo punto di vista sui cinecomics, descrivendoli come prodotti “completamente asessuali“.

Qualsiasi film mi permetteranno di realizzare per primo, lo farò. Non importa se sei in Canada o no, è difficile far produrre dei film indipendenti.” ha spiegato David Cronenberg. “Più è inusuale un film, maggiore sarà la resistenza che affronterai [da parte degli studi cinematografici]. È stato un processo lungo e difficile, persino nell’era dello streaming. Accumuli possibili investitori, le persone perdono interesse, più investitori. Ne parli con Canal+ con o un’altra emittente e poi ti tocca aspettare e sperare.

“[…] Sebbene non sia un appassionato dei film sui supereroi ‘completamente asessuali’ del mainstream americano, il regista crede che la tensione erotica senza limiti che una volta lo rappresentava sia viva e vegeta in pellicole moderne come Raw di Julia Ducournau e Below Her Mouth di April Mullen. ‘Per me i film sono sesso.” riflette. ‘I film sono realizzati per il sesso, non ci sono dubbi al riguardo’

Le parole del regista di Cosmopolis riecheggiano le dichiarazioni di Pedro Almodóvar, il quale lo scorso anno criticò la mancanza di sessualità nei film sui supereroi: “Ci sono molte, molte storie sui supereroi. E la sessualità non esiste per loro. Sono sterilizzati. Non c’è un genere definito, è l’avventura ad avere importanza. È possibile trovare questa sessualità nei film indipendenti. L’essere umano è fatto di sessualità! Ho la sensazione che in Europa, e in particolare in Spagna, ci sia maggiore libertà rispetto a quella che avrei potuto avere se avessi lavorato qui.

Le date di uscita dei prossimi progetti dei Marvel Studios sono le seguenti: Black Widow (1º maggio 2020), The Falcon and The Winter Soldier (agosto 2020), Gli Eterni (6 Novembre 2020), WandaVision (dicembre 2020), Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (12 Febbraio 2021), Loki (primavera 2021), Doctor Strange in the Multiverse of Madness (7 Maggio 2021), Spider-Man 3 (16 Luglio 2021), What If…? (estate 2021), Hawkeye (autunno 2021), Thor: Love and Thunder (5 Novembre 2021).

Fonte: TheGuardian

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Guardiani della Galassia? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020