David Ayer: Il regista di Suicide Squad difende il processo produttivo dei Marvel Studios

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo essersi scusato per aver insultato i Marvel Studios in occasione della premiere di Suicide Squad, il regista David Ayer ha elogiato il processo produttivo dei film dell’Universo Cinematografico Marvel e la capacità dello studio di sfruttare le sessioni di riprese aggiuntive per garantire al pubblico il miglior prodotto possibile.

Nel momento in cui un utente ha criticato su Twitter la tendenza dei Marvel Studios a dare maggiore risalto alla macro-trama e alle atmosfere del Marvel Cinematic Universe a discapito della libertà creativa dei filmmaker ingaggiati, il regista di Bright ha preso le difese della compagnia guidata da Kevin Feige: “La Marvel è molto intelligente poiché considera le riprese aggiuntive nel processo produttivo. Loro assemblano il film, poi lo riducono nuovamente in brandelli e lo rigirano. È un modo molto intelligente di strutturare il processo.

Reshoots era una parolaccia. ‘Oh, stanno facendo le riprese aggiuntive di questo film. Deve essere un problema’. I reshoots sono fondamentali per i nostri film, sin dal primo Iron Man.” spiegò il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige lo scorso dicembre. “Diciamo sempre che siamo filmmaker talentuosi alla Marvel ma non siamo di certo dei geni e il modo migliore per prendere appunti su un film è guardarlo. Quindi lo giriamo e pensiamo ‘Oh sì, questo non va bene. Quello non funziona’. A volte le riprese aggiuntive durano un giorno, altre volte quindici giorni, altre volte ancora possono durare di più per cercare di fare il miglior film possibile.

Le date di uscita dei prossimi progetti dei Marvel Studios sono le seguenti: Black Widow (6 Novembre 2020), The Falcon and The Winter Soldier (agosto 2020), Gli Eterni (12 Febbraio 2021), WandaVision (dicembre 2020), Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (7 Maggio 2021) Loki (primavera 2021), Doctor Strange in the Multiverse of Madness (5 Novembre 2021), Spider-Man 3 (16 Luglio 2021), What If…? (estate 2021), Hawkeye (autunno 2021), Thor: Love and Thunder (28 Febbraio 2022), Black Panther 2 (6 Maggio 2022), Captain Marvel 2 (8 Luglio 2022).

Fonte: HeroicHollywood

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Endgame? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020