Dark Phoenix: Per Kevin Smith il film è “guardabile”

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Pur rappresentando la conclusione della saga cinematografica degli X-Men iniziata nel 2000 con il primo film di Bryan Singer, Dark Phoenix non è stato apprezzato né dal pubblico né dalla critica, arrivando ad incassare a malapena 252.4 milioni di dollari a livello globale.

Durante il podcast Fatman Beyond, tuttavia, il noto fumettista, regista e produttore Kevin Smith ha avuto la possibilità di parlare della pellicola di Simon Kinberg, ammettendo di non aver odiato il risultato finale contrariamente ai fan della Casa delle Idee:
Ho pensato che fosse totalmente guardabile e per la prima metà di film mi dicevo ‘C***o, ce la stanno facendo! Di cosa si lamentano gli altri?’ Non penso fosse così brutto. E poi quando si arriva al terzo atto pensi ‘Oh, ora capisco’. Onestamente mi è piaciuto di gran lunga di più questo terzo atto rispetto al precedente capitolo della saga, X-Men: Apocalypse.

In merito al disastroso risultato al box-office del cinecomic, Catherine Taff, presidente di Disney Theatrical Distribution, Franchise Management e Business & Audience Insights ha dichiarato:
Un grande cast e un grande team hanno tentato di portare il franchise ad un’epica conclusione ma è piuttosto deludente vedere la scarsa connessione con il pubblico. Ciò che conta è il modo in cui questi film verranno ricordati: non per l’incasso dell’ultimo capitolo bensì per il loro insieme.

SINOSSI
In Dark Phoenix, gli X-Men affrontano il loro nemico più formidabile e potente: uno dei loro membri, Jean Grey. Durante una missione nello spazio, Jean viene quasi uccisa quando viene colpita da una forza cosmica sconosciuta. Una volta tornata sulla Terra, questa forza non solo la renderà infinitamente più potente ma anche molto più instabile. Mentre combatte questa entità dentro di lei, Jean scatena i suoi poteri in modi che non può comprendere o contenere. Con Jean fuori controllo che ferisce le persone che ama, il tessuto che tiene insieme gli X-Men comincia a disfarsi. Vedendo questa famiglia cadere a pezzi, la squadra deve trovare un modo per unirsi nuovamente, non solo per salvare l’anima di Jean ma anche per salvare il nostro pianeta da alieni che intendono utilizzare questa forza per governare la galassia.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di X-Men: Giorni di un futuro passato? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020