Dark Phoenix: Il finale del film è stato cambiato a causa di Captain Marvel e di Captain America: Civil War

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

ATTENZIONE: SPOILER SU DARK PHOENIX

Malgrado Dark Phoenix rappresenti il coronamento dell’Universo cinematografico degli X-Men della 20th Century Fox, il film sta raccogliendo giudizi generalmente negativi e si appresta a registrare l’incasso più basso tra gli esordi ai box-office della saga. Come anticipato la scorsa settimana da James McAvoy (Charles Xavier/Professorr X) e da Michael Fassbender (Erik Lensherr/Magneto), le numerose sessioni di riprese aggiuntive ordinate dalla produzione avrebbero modificato pesantemente il finale della pellicola a causa delle somiglianze con un altro cinecomic.

In una nuova intervista con io9, il regista e sceneggiatore del film, Simon Kinberg, ha spiegato che il finale originale avrebbe presentato svariati parallelismi non solo con Captain Marvel ma anche con Captain America: Civil War:
Il finale originale non prevedeva la sequenza con tutta la famiglia dei mutanti che si vede nel film. Oltre a Captain Marvel, il finale originale vi avrebbe ricordato parecchio Captain America: Civil War. Di solito, questi grandi film d’azione si caratterizzano per un momento cruciale nel terzo atto. Ho amato il modo in cui Civil War ha mostrato la grande scena d’azione in cui gli eroi si affrontano tra loro alla fine del secondo atto piuttosto che nel terzo facendo in modo che, dopo quell’enorme battaglia, si rimanga solo con il Soldato d’Inverno, Captain America e Iron Man.

Il regista ha poi proseguito dicendo:
Ho apprezzato molto il modo in cui hanno trattato le emozioni crude e genuine dei vari personaggi, l’ho trovato molto intimo. Era proprio quello che avrei voluto proporre con il finale di Dark Phoenix, anche se al pubblico avrebbe ricordato Captain Marvel per due minuti.

SINOSSI
In Dark Phoenix, gli X-Men affrontano il loro nemico più formidabile e potente: uno dei loro membri, Jean Grey. Durante una missione nello spazio, Jean viene quasi uccisa quando viene colpita da una forza cosmica sconosciuta. Una volta tornata sulla Terra, questa forza non solo la renderà infinitamente più potente ma anche molto più instabile. Mentre combatte questa entità dentro di lei, Jean scatena i suoi poteri in modi che non può comprendere o contenere. Con Jean fuori controllo che ferisce le persone che ama, il tessuto che tiene insieme gli X-Men comincia a disfarsi. Vedendo questa famiglia cadere a pezzi, la squadra deve trovare un modo per unirsi nuovamente, non solo per salvare l’anima di Jean ma anche per salvare il nostro pianeta da alieni che intendono utilizzare questa forza per governare la galassia.

Fonte: ComicBook.com

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020