#Cinema2Day prorogato per altri tre mesi

Cinema
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Tempo di lettura: 2 minuti

È lo stesso ministro Dario Franceschini ad annunciare il prolungamento per altri tre mesi di  #Cinema2Day. Nonostante le perplessità iniziali di esercenti e associazioni di categoria, l’iniziativa promossa dal  Ministero dei Beni e delle Attività Culturali si è rivelata un successo con una media di circa un milione di spettatori.

Il ministro ha ascoltato le richieste degli appassionati ed è riuscito a prolungare di altre tre date (8 marzo, 12 aprile e 10 maggio), convinto della propria lungimiranza verso questo progetto che, per chi non lo conoscesse, offre la possibilità di poter vedere qualsiasi spettacolo al cinema per la modica cifra di 2 euro (sono escluse le pellicole in 3d).

Tale lieta notizia offre un discreto incentivo per tutti coloro che frequentano raramente le sale e al contempo potrebbe spingere alcuni spettatori generalmente orientati verso pellicole più votate all’intrattenimento (noi nerd, per esempio) a dedicarsi a qualche filmetto più impegnato e impegnativo.

Tutto ciò non dovrebbe in ogni caso distrarre dal trend che ha visto negli ultimi anni l’aumento dei prezzi soprattutto nelle grandi catene, sinceramente, grosso deterrente per i rinunciatari delle sale cinema. E’ pur vero che le catene offrono alcuni servizi di abbonamento (ad esempio The Space) con carte prepagate che alla fin fine riducono il prezzo del biglietto quasi all’esatta metà ,ma allo stesso tempo non tutti sono disposti ad anticipare denaro un po’ per mancanza di fiducia e un po’ per una diseducazione tutta italiana verso il servizio in generale.

Il prossimo passo del Ministero si concentrerà verso una campagna di comunicazione per promuovere il cinema estivo, pur essendosi negli ultimi anni scrollato di dosso quello stereotipo di luogo da non frequentare d’estate e allineandosi con i sistemi americani rilascio delle pellicole che ha sempre visto la finestra estiva come una delle più redditizie di tutto l’anno.

 

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020