Captain Marvel, pubblico pronto a boicottare il film?

Cinema
Giancarlo Fusco
Laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche ma da sempre affascinato dal mondo della scrittura. Autore del libro "Alla Ricerca del Natale Perduto". Adoro l’Universo Marvel e DC, Harry Potter, il cinema e per il resto, mi scoprirete!

Laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche ma da sempre affascinato dal mondo della scrittura. Autore del libro "Alla Ricerca del Natale Perduto". Adoro l’Universo Marvel e DC, Harry Potter, il cinema e per il resto, mi scoprirete!

Tempo di lettura: 2 minuti

Mancano ormai due settimane al debutto di Captain Marvel nelle sale cinematografiche. Non c’è dubbio che il film sia tra i più attesi del panorama cinematografico di questo 2019 soprattutto per i fan della MCU che non vedono l’ora di conoscere bene il personaggio prima di tornare al cinema per vedere Avengers: Endgame.

Come la più classica delle storie, però, non tutto è filato liscio. Brie Larson, infatti, ha espressamente richiesto un Press Tour con pubblico più femminile. La scelta è stata dettata dai risultati di un recente sondaggio dal quale si è evinto che la predominanza di giornalisti presenti ai Press Tour dei film Marvel è maschile.

Le dichiarazioni dell’attrice, ovviamente, non sono piaciute e una buona fetta di pubblico ‘maschile’ ha invaso il sito Rottentomatoes pubblicando recensioni negative. La Larson ha, comunque, cercato di spiegare bene il senso delle sue dichiarazioni. Il risultato, tuttavia, non è stato ottimale poiché i commenti negativi continuano a piovere come se non ci fosse un domani.

Ecco alcuni tra i commenti degli utenti sul sito Rottentomatoes:

  • “L’attrice protagonista non vuole che il pubblico bianco maschile vada, quindi non andrò”.
  • “Prima di tutto sarà peggio di Gli ultimi Jedi. La critica lo amerà, il pubblico lo odierà. Sono eccitato solo per Nick Fury, gli Skrull e i Kree e non per lei. Voglio vedere gli Skrull che fanno le loro cose e scoprire come Nick Fury ha perso l’occhio”.
  • “Gli atteggiamenti razzisti e sessisti della Larson non mi fanno venire voglia di spendere i soldi per vedere questo film, ecco qui, Miss Larson”.
  • “Perché la Marvel ha deciso di ingaggiare una razzista e sessista dichiarata che ce l’ha con i maschi bianchi, non lo capirò mai. Se Robert Downey Jr. avesse detto che non gli importava delle opinioni delle donne bianche di 40 anni e che non voleva essere intervistata da una donna bianca, perché ciò non è successivamente inclusivo, le persone sarebbero impazzite. La sua carriera sarebbe finita, sarebbe stato etichettato come un razzista e sessista, attaccato dai media e la sua credibilità sarebbe stata offuscata. Come maschio bianco, non sosterrò questo film o qualsiasi altro film con Brie Larson. Dicono che lei è il nuovo volto dell’ MCU? Come villain però, perché di certo non è un’eroina”.

FONTE: Rotten Tomatoes

Altri articoli in Cinema

The Walking Dead: il primo teaser trailer del film su Rick Grimes!

Stefano Dell'Unto19 Luglio 2019

Grimjack: i fratelli Russo producono il film dal fumetto di John Ostrander

Stefano Dell'Unto19 Luglio 2019

La Battaglia dei Pianeti: i fratelli Russo al lavoro sul film

Stefano Dell'Unto19 Luglio 2019

Halloween: annunciati i due sequel per il 2020 e 2021

Stefano Dell'Unto19 Luglio 2019

Men in Black International Recensione, Alieno buono, alieno cattivo

Stefano Dell'Unto19 Luglio 2019

Cats: ecco il trailer del film con Taylor Swift e Judith Dench

Sara Susanna18 Luglio 2019