Black Widow: il Millennium Bug sarà un elemento centrale nel film

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella giornata di ieri vi abbiamo riportato la possibile sinossi del film sulla Vedova Nera, pellicola targata Marvel Studios che verrà diretta dalla regista Australiana Cate Shortland e che sarà incentrata interamente sul personaggio interpretato da Scarlett Johansson. Stando alla sinossi leakata online (non ancora confermata) il film esplorerà diverse fasi della vita di Natasha Romanoff e sarà ambientato, in larga parte, circa 15 anni dopo la caduta dell’Unione Sovietica.


Oggi, tuttavia, è stato pubblicato un interessante aggiornamento dall’attendibile sito MCUExchange che aggiungerebbe un ulteriore tassello alla trama del film. In uno scoop di Jeremy Conrad è stato rivelato, infatti, che un elemento centrale della pellicola sarà il “Millennium Bug“. Quest’ultimo, noto anche con il nome di Y2K Bug o Year 2000 problem, è il soprannome che è stato scelto per indicare il potenziale difetto informatico che si manifestò nel passaggio dal 31 dicembre 1999 al 1º gennaio 2000.

 

Questo bug, infatti, avrebbe dovuto far implodere i sistemi digitali allo scattare della mezzanotte, situazione che avrebbe generato numerosi problemi nei processori di imprese, ministeri, enti pubblici e causato seri danni all’economia mondiale. Insomma, solo un’agente operativo come Natasha Romanoff sarebbe in grado di fermare questa eventuale crisi mondiale.

Il sito riporta, inoltre, che nel film apparirà un volto familiare per i fan del Marvel Cinematic Universe: senza confermare né smentire Jeremy Conrad lascia intendere che vedremo o il Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) o Occhio di Falco/Clint Barton (Jeremy Renner). Di certo, però, è singolare notare come i Marvel Studios vogliano esplorare diverse epoche passate nel contesto del MCU, prima con Captain Marvel ambientato a metà degli anni ’90 e poi con il film sulla Vedova Nera che sarà ambientato nei primi anni del 2000.

Fonte: MCUExchange

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020