Avengers: Endgame – Joe Russo rivela perché Hulk è stato danneggiato dal Guanto dell’Infinito

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 2 minuti

In Avengers: Endgame, come sappiamo, l’Hulk Intelligente (Mark Ruffalo) riesce ad indossare il Guanto dell’Infinito costruito da Tony Stark, riportando tuttavia un danno irreparabile al braccio destro a causa del potere delle Gemme. Nel libro Marvel’s Avengers: Endgame – The Art of the Movie, il co-regista Joe Russo ha spiegato che l’obiettivo di questa scelta era far capire al pubblico quanto fosse potente Thanos (Josh Brolin).

Sappiamo quanto sia potente Thanos dopo la rapida sconfitta di Hulk in Avengers: Infinity War, quindi è un’esperienza incredibilmente dolorosa indossare il Guanto che controlla l’universo.” ha spiegato Joe Russo nel libro. “Il Guanto danneggia permanentemente gli esseri più potenti e alcune delle creature più forti di questi film, e solo poche persone possono realmente indossarlo e sopravvivere.

Nel libro, Ryan Meinerding, Head of Visual Development dei Marvel Studios, ha spiegato il processo dietro la creazione del danno di Hulk:
Quando Hulk riporta tutti indietro con uno schiocco utilizzando il Guanto di Stark, [i fratelli Russo] volevano che pagasse un caro prezzo.

L’idea del braccio raggrinzito e rovinato è sempre stata nei loro piani iniziali, e penso che nessuno fosse molto a suo agio nel vederlo combattere con un braccio avvizzito, quindi abbiamo cercato di elaborare delle alternative.” ha aggiunto Meinerding. “In sostanza, la mia proposta era che si sarebbe strappato la maglia e l’avrebbe trasformata in una fasciatura per permettergli di combattere e non far sembrare troppo strana tale asimmetria. Alla fine, sono riusciti a farlo funzionare bene nel film anche senza questo concept.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Endgame? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020