Avengers: Endgame – Il montatore parla della decapitazione di Thanos

Cinema
Alessio Lonigro
Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Nato nel 1999 a Bari, comincia a leggere fumetti a partire dal 2007, in piena Civil War. Ma è dal 2012 che nasce il suo amore definitivo per una delle più importanti case editrici di sempre: la Marvel. Non importa se si parli di film, fumetti o serie TV... Alessio e la Casa delle Idee sono una cosa sola!

Tempo di lettura: 3 minuti

In una recente intervista con Collider, il montatore di Avengers: Endgame Jeff Ford ha spiegato per quale motivo la Disney ha permesso ai Marvel Studios di includere una scena piuttosto dark nonché inaspettata come la decapitazione di Thanos da parte di Thor nei primi minuti della pellicola.

Molti di noi del team di produzione sono genitori e hanno figli piccoli, e penso che siano parte di ciò che siamo. Quando ci pensiamo, ci rendiamo conto che la cosa più importante è la scala della storia. Per esempio, è necessario? È narrativamente importante? È giustificato? Se potete rispondere a tutte queste domande e sentite di aver bisogno di qualcosa che possa essere sconvolgente o violento, allora qual è il modo più astuto per gestire la cosa e non alienare il pubblico?” ha spiegato Ford.

Detto questo, non abbiamo mai voluto essere macabri. Abbiamo fatto in modo che ci fossero delle conseguenze, e penso che una delle cose che apprezzo maggiormente di Endgame e dei film sui supereroi in cui ci sono delle conseguenze reali sia proprio la scomparsa di personaggi di cui ci importa e che abbiamo seguito per anni. Il senso di perdita, quello è reale. Sono andati via, non torneranno. Non torneranno indietro con qualche incantesimo in un futuro film.

Si tratta di dire addio a quei personaggi e ciò dimostra le conseguenze di quelle azioni. Penso che in realtà sia qualcosa che il dramma faccia per tutti noi.” ha continuato Ford. “Riusciamo a sperimentare le conseguenze e le emozioni che proveremmo nella vita reale ma vivere un dramma è una specie di modo per capire come ci si sente in un posto sicuro.

In un’intervista dello scorso luglio, i fratelli Anthony e Joe Russo e gli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely hanno parlato della scena mai girata in cui il Thanos del 2014 avrebbe decapitato il Captain America della sua linea temporale prima di arrivare nel 2023:
Una delle idee era fargli aprire una frattura temporale dalla Terra del 2014 da cui sarebbe appena uscito e che avrebbe interamente devastato. Così i nostri eroi sarebbero usciti dalla  polvere e si sarebbero trovati davanti a quest’enorme figura che si incamminava verso di loro. Era Thanos, e avrebbe lanciato qualcosa ai piedi di Steve: la sua testa ancora con l’elmetto.

SINOSSI
Dopo i devastanti eventi di Avengers: Infinity War (2018), l’universo è in rovina a causa degli sforzi del Titano Pazzo, Thanos. Con l’aiuto degli alleati rimasti in vita dopo lo schiocco, gli Avengers dovranno riunirsi ancora una volta per annullare le azioni di Thanos restaurando così l’ordine nell’universo una volta per tutte, a costo delle conseguenze che tutto ciò potrebbe portare.

Fonte: ComicBook.com

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora recuperato il Blu-Ray di Avengers: Endgame? Che aspetti? Clicca qui!

Altri articoli in Cinema

Spider-Man: Tom Holland “conosce tutti i segreti” del terzo film della saga

Alessio Lonigro24 Febbraio 2020

Marvel Studios: Kevin Feige stava per lasciare lo studio a causa della mancanza di diversità

Alessio Lonigro24 Febbraio 2020

Doctor Strange in the Multiverse of Madness: Un nuovo indizio conferma Sam Raimi alla regia?

Alessio Lonigro23 Febbraio 2020
The Batman

The Batman, un’occhiata al costume completo e alla Batcycle

Daniele Camerlingo22 Febbraio 2020

Captain Marvel 2: Il sequel è entrato ufficialmente in fase di sviluppo attivo ai Marvel Studios

Alessio Lonigro21 Febbraio 2020

The New Mutants: Anya Taylor-Joy ha visto il montaggio finale del film di Josh Boone

Alessio Lonigro20 Febbraio 2020