Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald – Il punto della situazione

Cinema
Lucilla Tomassi

Tempo di lettura: 5 minuti

A meno di un anno dall’uscita nelle sale del nuovo capitolo della saga della Warner Bros. firmata J. K. Rowling, è bene raccogliere le idee e vedere cosa aspettarci da questo secondo film.

Dalle prime foto sul set e da varie interviste e rivelazioni possiamo ormai dire con certezza che dopo New York, location del primo film, vedremo il nostro cast aggirarsi niente meno che per le strade di Parigi.

Inoltre, secondo una teoria sempre più accreditata, i cinque film di questo franchise gireranno un po’ tutta Europa, da adesso alla fine del quinto capitolo.

In un tweet in cui la Rowling confermava l’esistenza di ben cinque parti di questa nuova saga, aveva scritto la parola cinque in altrettante lingue diverse; la prima volta in inglese (primo film a New York) e la seconda volta in francese (secondo film a Parigi), questo tweet farebbe quindi presagire una continuità in questo senso (un terzo film ambientato in Germania, un quarto in Spagna e così via).

Questa teoria potrà avere conferma solo più avanti, intanto potete vedere voi stessi il tweet “incriminato”:

Per avere una panoramica chiara di questa pellicola iniziamo ad analizzare i personaggi che andranno a comporla. In questo senso ci viene in aiuto la foto pubblicata tempo fa dalla stessa Warner Bros, nella quale possiamo ritrovare vecchie conoscenze e nuovi interessanti personaggi.

Come possiamo capire sia dal titolo che dalla foto, Grindelwald avrà un ruolo particolarmente di rilievo in questo secondo capitolo.

Ma esattamente chi è Gellert Grindelwald?

Grindelwald è stato uno dei più grandi maghi di tutti i tempi, al pari di Silente e Merlino, ma con la differenza di aver dedicato la sua vita alle Arti Oscure, strada intrapresa poi successivamente anche da Voldemort.

Amico intimo del giovane Silente quando i due avevano sedici anni, Grindelwald ha come obiettivo primario quello di far salire i maghi al governo in tutto il mondo, ponendo fine allo Statuto di Segretezza della Magia. Al culmine del suo potere, dopo aver seminato terrore in Europa grazie anche al possesso della Bacchetta di Sambuco (la bacchetta più potente di tutte) e raccogliendo intorno a sé sempre più seguaci, fu lo stesso Silente ad affrontarlo e a sconfiggerlo in un duello passato poi alla storia.

La domanda quindi che sorge spontanea è: A che punto della linea temporale di Grindelwald siamo?

Tutto ci fa presagire, da vari indizi del precedente film, che l’astro di Gellert sta iniziando proprio in questi anni a crescere.

Nota bene: a sostegno di questa ipotesi, nella foto qui sopra, aguzzando la vista, possiamo vedere proprio in mano a Grindelwald la Bacchetta di Sambuco, simbolo che la sua ascesa ha avuto inizio.

Il ritorno di Albus Silente

Dopo aver visto ben due attori ricoprire il ruolo di un anziano e quantomai saggio Silente nella saga principale, farà strano a tutti vedere l’iconico personaggio, che siamo sempe stati abituati a vedere con barba bianca e occhiali a mezza luna, prendere nuova vita grazie a Jude Law.

Il nome di Silente è stato già citato nella prima pellicola, quando si scopre che proprio lui aveva cercato di salvare il giovane Newt dalla sua misteriosa espulsione da Hogwarts. Quindi è implicito che il nostro Albus sia già membro del corpo insegnanti della Scuola di Magia e Stregoneria.

Silente e Grindelwald: amici, nemici o amanti?

Dopo le ormai storiche dichiarazioni da parte della Rowling sull’omosessualità dei due personaggi, di recente sull’argomento è intervenuto il regista, David Yates, a chiarire che potremmo non vedere chiari riferimenti alla sfera emotiva e sentimentale dei due maghi, precisando comunque che tale relazione è implicita e che tutti i fan ne sono già a conoscenza.

Questa dichiarazione di Yates non ha tardato a ricevere risposte infuriate da parte dei fan che considerano questa scelta come una censura nei confronti dell’omosessualità, iniziando ad attaccare, oltre a Yates, anche la Rowling stessa. Come si può immaginare la scrittrice ha subito fatto sapere ai suoi seguaci che lei non era coinvolta con la dichiarazione del regista.

Anche se per chiarezza bisogna puntualizzare che è proprio la Rowling a firmare e quindi a scrivere la sceneggiatura del film, quindi sarebbe logico supporre la sua partecipazione a una dichiarazione di tale spessore.
Nonostante ciò la scrittrice se ne distaccata, facendo presagire un fraintendimento di quelle che sono state le parole del regista stesso, e cercando di ricordare a tutti che quella dichiarazione deve essere necessariamente contestualizzata in un panorama di ben cinque film che compongono questa saga, scrivendo questo tweet di risposta:

“Essere attaccata per un’intervista che non mi vede coinvolta, su una sceneggiatura che ho scritto e che nessuna delle persone arrabbiate ha letto, che è solo una parte di una serie di cinque film , è ovviamente molto divertente, ma sapete cosa c’è di più divertente?”

E con la gif che mette il muto la Rowling ribadisce il concetto del non giudicare prima di vedere il suo lavoro, chiudendo, per quanto la riguarda, questo discorso.

Chi è Theseus Scamander?

Interpretato da Callum Turner, Theseus non è altri che il fratello maggiore del nostro Newt. Anche lui più volte nominato nella prima pellicola di Animali Fantastici, citato come eroe di guerra poi a capo dell’Ufficio degli Auror del Ministero della Magia.

Theseus è ritratto nella foto accanto a una donna, anche lei già nominata nel primo film: Leta Lestrange. Una foto di Leta era nella valigia di Newt, foto alla quale il nostro magizoologo guarda con molta nostalgia, nostalgia forse creata dal fatto che nella foto possiamo riconoscere un anello di fidanzamento al dito della Lestrange? Non si sa con certezza.

Pottermore nel frattempo ci conferma che vedremo questa nuova coppia, legata da un vincolo abbastanza importante, comparire all’interno della saga.

La ragazza misteriosa

L’ultima novità trapelata dalla foto è la ragazza misteriosa seduta vicino al nostro Credence (che quindi si conferma, non solo in vita, dopo la tragica uscita di scena alla fine dell’ultima pellicola, ma anche come uno dei protagonisti all’interno di questo nuovo film). Anche Pottermore non riporta molte notizie su di lei, non è stato rilasciato neanche il nome; sappiamo solamente che si tratta di una ‘Maledictus’, una maga con del sangue contaminato che la porta a trasformasi in una bestia.

Per il momento questo è tutto ciò che sappiamo di questo secondo capitolo, e comunque i presupposti fanno sperare in un altro film assolutamente da vedere e da attendere con hype sempre crescente.

Fonti:

Pottermore,

J.K. Rowling Twitter.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020