Addio a John Hurt, morto a 77 anni dopo una dura lotta contro il cancro

Tempo di lettura: 2 minuti

Con grande tristezza, diamo l’addio a John Hurt, attore britannico nato Chesterfield il 22 gennaio 1940, e che si è spento l’altra notte a Londra, all’età di 77 anni, dopo una dura lotta contro il cancro. Ha avuto una carriera eccezionale, vincendo quattro BAFTA Awards su sette nomination, il Golden Globe nel 1979 per Fuga di mezzanotte e ha ottenuto due nomination al Premio Oscar, una per Fuga di mezzanotte e una per The Elephant Man (il protagonista, John Merrick), entrambi come miglior attore non protagonista.

Ha interpretato i ruoli più disparati, lo ricordiamo nella serie Doctor Who come l’incarnazione del Dottore che nei titoli di coda di The Night of the Doctor è citato come War Doctor e che ha un ruolo principale in Il giorno del Dottore.

John Hurt War Doctor

Lo abbiamo visto anche nella saga di Harry Potter, nei panni di Garrick Ollivander, il magico costruttore di bacchette, che studiò nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts e dove fu smistato nella casa di Corvonero.

E’ la bacchetta a scegliere il mago Signor Potter, non è sempre chiaro il perché, ma… Credo che sia chiaro che noi ci aspettiamo grandi cose da lei, dopo tutto, colui che non deve essere nominato ha fatto grandi cose… Terribili certo, ma grandi!”.

John Hurt Ollivander

Attore di grande carisma, ha interpretato altri ruoli in AlienV per Vendetta (il cancelliere Adam Sutler), Orwell 1984 e in Indiana Jones. Sia Orwell 1984 che V per vendetta sono ambientati in un futuro distopico: nel primo Hurt interpretò un normale cittadino che prova a ribellarsi, nel secondo il principale simbolo e detentore del potere.

Parlando del suo lavoro, Hurt disse che la recitazione è solo un modo più sofisticato di giocare a cowboy contro indiani:

“È il mio modo per smorzare tutte quelle cose pretenziose che si dicono sulla recitazione, quello che intendo è che se fingi abbastanza bene, il pubblico ti crede. Davanti a una cinepresa cerchi di fare piccole cose, gesti rivelatori che spieghino cose, sperando che il regista, e la cinepresa, ci facciano caso”.

Si spegne, dunque, un grande attore di teatro e cinematografico che lascerà un vuoto in tutte le persone che lo amano e lo hanno sempre seguito nei suoi film.

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020