Justice League, Batman avrebbe dovuto sacrificarsi nella trilogia di Snyder

Cinema
Avatar

Tempo di lettura: 2 minuti

Zack Snyder ha rivelato che la sua trilogia della Justice League inizialmente prevista sarebbe culminata nella morte sacrificale di Batman. Dopo aver diretto L’Uomo d’Acciaio e Batman v Superman – Dawn Of Justice nel 2013, Snyder è tornato alla sedia da regista per Justice League. Concepita come parte di un piano DCEU di cinque film, la Snyder’s Justice League sarebbe stata semplicemente la prima parte di tre film. La saga non solo avrebbe attraversato il tempo e sarebbe diventata di portata sempre più cosmica, ma avrebbe caratterizzato Darkseid in modo molto più evidente. Sfortunatamente, quei piani furono demoliti quando Snyder fu costretto a dimettersi. Al suo posto, Joss Whedon ha completamente rielaborato la storia, con fino a 80 pagine di sceneggiature di riprese che includevano il fatto che Steppenwolf fosse l’unico antagonista.

Sulla scia della scarsa accoglienza della Justice League da parte dei fan e al botteghino, è nato il movimento #SnyderCut. Nonostante siano trascorsi due anni, la campagna per la pubblicazione della visione originale di Snyder ha continuato a imperversare. Sebbene l’attore di Superman, Henry Cavill abbia continuato ad avere dubbi, Snyder ha dimostrato sui social media definitivamente che il suo cut alla Justice League esiste. L’anniversario della data di uscita di Justice League di novembre non ha fatto altro che intensificare ulteriormente tali sforzi. L’hashtag associato ha fatto tendenza in tutto il mondo per un intero fine settimana. Numerose immagini sono state rilasciate dallo stesso Snyder, prendendo in giro una storia molto diversa e potenzialmente più emotiva. Anche la Justice League è interpretata da Gal Gadot e Ben Affleck, che hanno interpretato rispettivamente Wonder Woman e Batman, hanno supportato la causa Snyder Cut.

Sebbene le richieste per la Snyder Cut della Justice League abbiano continuato a farsi sentire, una domanda è rimasta. Cosa succederebbe ai sequel della Justice League se lo Snyder Cut venisse rilasciata e si dimostrasse unsuccesso? Sfortunatamente, questa domanda probabilmente rimarrà in sospeso, specialmente con Warner Bros. che ha cambiato stradaper quanto riguarda la produzione DCEU. Snyder, tuttavia, ha rivelato su Vero di sapere esattamente dove era diretta la storia. Rispondendo a una domanda dei fan, Snyder dichiarò che “avevano sempre quel piano” che Batman si sarebbe sacrificato per aiutare a fermare Darkseid e che i fan lo avrebbero visto “nel capitolo finale“.

Leggi anche:  Justice League, un fan-made trailer della Snyder Cut

Di seguito uno screenshot della conversazione (catturato da ComicBook):

Affleck ha debuttato come Batman per lo scontro titolare in Batman v Superman: Dawn of Justice. Sebbene il film sia stato ampiamente criticato, il ritratto di Batman del DCEU di Affleck è stato quasi universalmente elogiato sia dai fan che dai detrattori. In seguito Affleck tornò per un cameo in Suicide Squad e, naturalmente, nella Justice League. Per un po ‘è sembrato che Batman di Affleck avrebbe avuto un’uscita da solista, con la regia di Affleck. Sfortunatamente, anche quei piani furono demoliti.

Fonte: Screenrant

Altri articoli in Cinema

Silver & Black: Gina Prince-Bythewood parla dello spin-off abbandonato di Spider-Man e di Disney+

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Spider-Man 3: Sony Pictures rimanda ufficialmente l’uscita del film con Tom Holland

Alessio Lonigro25 Aprile 2020

Thor: Love and Thunder – Chris Hemsworth crede che i film Marvel riporteranno il pubblico in sala

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

Morbius: Tyrese Gibson è entusiasta di interpretare un personaggio Marvel

Alessio Lonigro24 Aprile 2020

X-Men: Tom Payne si candida al ruolo di Wolverine nel Marvel Cinematic Universe

Alessio Lonigro23 Aprile 2020

Fantastic 4: Un concept art scartato dal film di Josh Trank rivela il design della Fantasti-Car

Alessio Lonigro23 Aprile 2020