Black Mirror: tutti gli episodi potrebbero essere ambientati nello stesso universo

Senza categoria
Gloria Graziani

Il creatore di Black Mirror, Charlie Brooker, dopo le varie smentite effettuate negli anni, ha finalmente dichiarato che tutti gli episodi della serie potrebbero essere ambientati nello stesso universo. Questa è una di quelle informazioni che i fan hanno sospettato possibile da diverso tempo, a causa dei vari riferimenti sparsi tra le storie sviluppate nelle varie stagioni.

Adesivo di Waldo nell’episodio “Shut Up And Dance”

È comunque difficile spiegare come alcuni episodi potrebbero logicamente avvenire nello stesso scenario, basti pensare alle diverse tecnologie utilizzate in alcuni di essi e la completa mancanza delle stesse in altri.

A discapito di ciò che aveva affermato in passato, Brooker ha sottolineato che i riferimenti sono diventati sempre più potenti nel corso del tempo ed in merito agli easter eggs presenti negli episodi ha così dichiarato a THR:

“La mia risposta a questo è cambiata, in realtà. Li utilizzavamo solo per rendere tutto più divertente. Ma poi qualche volta abbiamo fatto alcune cose dove abbiamo fatto esplicitamente riferimento agli altri episodi. […] C’è una linea in “Hated in the Nation” dove qualcuno si riferisce a un crimine che è accaduto in “White Bear”.

Naturalmente non è una totale conferma che tutte le storie di Black Mirror avvengano nello stesso universo, ma è sicuramente un suggerimento a guardare le cose anche da questa prospettiva. Supponendo che l’universo condiviso sia reale, l’episodio che sarebbe più difficile da spiegare è “Fifteen Million Merits” della prima stagione, che sembra chiaramente avvenire in un mondo completamente diverso dagli altri. Una sorta di mondo distorto e distopico, dove tutti si allenano su una bicicletta per ricevere dei “meriti”, che servono per alimentarsi e per le varie attività. Una sorta di mondo fatto di schiavi che possono auspicare alla libertà solo attraverso un talent show.

Durante l’intervista,  Brooker ha risposto ad una domanda molto sentita dai fan, ossia quella del sequel del tanto amato episodio della terza stagione “San Junipero”. L’autore, insieme alla produttrice Annabel Jones, ha considerato la possibilità di un seguito, ma ha deciso di non realizzarlo, almeno in maniera diretta, dato che pensa che la storia delle amanti, Yorkie e Kelly, sia finita in quell’episodio.

La quarta stagione di Black Mirror, qui trailer ed anticipazioni, vi dà appuntamento, probabilmente in ottobre, su Netflix.

fonte: screenrant

Altri articoli in Senza categoria

Svelata la Playstation 4 dedicata al nuovo gioco di Spider-Man!

Andy Bercaru20 luglio 2018

Ghostly Matter, esclusiva tutta italiana

Alessandro Rubeo13 luglio 2018

Rocket League 2 non fa parte dei progetti di Psyonix

Andy Bercaru5 luglio 2018

Star Trek: Discovery – Con un video la CBS annuncia le riprese della nuova stagione

Armando Di Carlo29 aprile 2018

PlayStation 5: Mark Cerny sta incontrando gli sviluppatori per un loro parere

Salvo Privitera19 aprile 2018

La Third Editions supera l’obiettivo Kickstarter nella traduzione di nuovi libri su Zelda, Dark Souls, Taro Yoko ed altri ancora

Carmen Graziano6 aprile 2018