Beyond Good and Evil 2 – Sarà collegato al primo capitolo? Certo che si!

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Ebbene, dopo 15 lunghi anni, durante l’ultimo E3 di Ubisoft, la quale ha presentato ciò che i fan credevano ormai fosse un utopia, ma che alla fine si è rivelata realtà, Beyond Good and Evil 2. Il secondo tanto atteso episodio esiste ed è finalmente in sviluppo presso lo studio francese di Ubisoft Montpellier.

Ciò che si è visto durante la presentazione del secondo capitolo ha lasciato perplessi alcuni fan, in particolare per il finale, ponendosi la seguente domanda: Chi è la donna dagli occhi verdi che, a fine trailer dice: La vera libertà è al di là!?

Beyond Good and Evil 2

Bisogna escludere a priori che sia Jade, perché non lo è, la donna in questione si chiama Dakini ed è una piratessa, infatti, Beyond Good and Evil 2 è un prequel. Adesso penserete che dopo 15 anni sarebbe stato più opportuno giocare ad un sequel piuttosto che ad un prequel, e se vi dicessi che un prequel sarebbe più che giustificato?

Il sottoscritto si è da poco avvicinato alla serie, andando a ripercorrerla sulla sua vecchia Playstation 2, giocarlo adesso, in contemporanea con l’annuncio del secondo capitolo, mi ha aiutato a comprendere meglio la trama e a stipulare un legame con il secondo capitolo, perchè? Vi rinfresco la memoria…!

Beyond Good and Evil 2

In uno degli Mdisk che Pey’j ha dato a Jade (nel primo capitolo), Pey’j racconta alla ragazza che lui era in stretto rapporto con i genitori della ragazza, ma questi ultimi, come anche Pey’j, avevano seri problemi legali ed erano continuamente perseguitati dalla polizia. A questo punto, i genitori, per tenere fuori dai problemi la piccola Jade, decisero di affidarla a Pey’j e di farla crescere, sotto la sua supervisione, nella “tranquilla” Hillys.

Quindi, ricapitolando, Madre di Jade (Dakini), conosciuta dalle autorità come una nota piratessa, decide di far crescere la figlia lontano dai problemi. Quindi, a questo punto, cosa c’è da aspettarsi in Beyond Good and Evil 2? La storia della famiglia di Jade che, tra l’altro, ci sta tutta perché nel capitolo principale vengono citati più di una volta ed è giusto dare spazio anche a loro e al loro passato.

Nel lontano 2008, durante l’Ubidays avvenuto nel Louvre di Parigi, Ubisoft aveva presentato un breve teaser per quello che all’epoca era l’altro Beyond Good and Evil 2.

Nel teaser vediamo Pey’j e Jade bloccati nel bel mezzo del deserto, il teaser non insinuava nulla sulla trama, voleva solo comunicare ai fan che Ubisoft “era” al lavoro su un nuovo capitolo, ma che alla fine venne “cancellato” perché lo stesso Michel Ancel dichiarò che volevano creare un gioco moto complesso. Ma le tecnologie dell’epoca non lo permettevano e, pertanto,  si decise di aspettare l’arrivo della nuova generazione di console, cioè quella attuale.

Beyond Good and Evil 2

Perché il “cancellato” tra virgolette? Perché il vecchio teaser potrebbe essere un pezzo del nuovo capitolo, il quale potrebbe integrarsi proprio con quest’ultimo ad un certo punto del gioco, se non verso la fine.

Ubisoft non è stupida, sappiamo come finisce il primo Beyond, quel finale lasciava dedurre una continuazione per la storia di Jade e di suo zio, soprattutto per quest’ultimo. Jade tornerà insieme a Pey’j, non preoccupatevi. Preocupatevi piuttosto se tornerà già nel secondo episodio o, addirittura, nel terzo, ma tornerà… prima o poi.

Beyond Good and Evil 2

Cosa c’è da aspettarsi quindi? Ancel promette una storia molto ricca, avvincente e significativa, che dovrebbe fornire delle risposte sul passato dei genitori di Jade e di tutta la trama presente nel primo capitolo che, come sappiamo, ha lasciato, verso il finale, degli interrogativi che non hanno fornito risposta. Tra le tante domande, ci chiediamo ancora, a distanza di tanti anni: Chi è davvero Jade? Che potere ha e da dove viene davvero?

Una curiosità che non vi sarà di certo sfuggiata è l’idolo “d’oro” che Knox consegna, a inizio trailer, a Zhou Yuzhu. L’idolo si chiamerebbe letteralmente Pey-Jin, stesso nome dello zio di Jade, in molti si sono chiesti del perché di questa coincidenza, alcuni sostengono che lo zio di Jade sia, ironicamente parlando, un Dio Maiale. Personalmente credo si tratti di un semplice easter egg, nulla di più e nulla di meno.

Beyond Good and Evil 2

Forse, tramite la pronuncia di quel nome, i produttori volevano, già da subito, far capire a chi guardasse quel filmato, che il medesimo trailer non fosse altro che il nuovo Beyond. Nel caso non sia così, non è una novità, anche tutt’oggi, a chiunque, viene affidato un nome di un qualche santo, magari Pey-Jin è un nome di un ipotetico immaginario Dio Maiale che è stato attribuito, per puro caso, anche al parente di Jade.

In chiusura di questo speciale, vi suggerisco di restare con i piedi per terra dato che il tutto deriva solo da supposizioni personali che, per quanto potrebbero avere senso, non sono state confermate dagli autori.

Altri articoli in News

Earthfall disponibile su PS4, Xbox One e PC

Francesco Palmiero14 luglio 2018

Call of Duty: Black Ops 4 – Ecco le date della Beta

Riccardo Cantù14 luglio 2018

My Hero One’s Justice – Gran Torino e Muscular si mostrano in video

Riccardo Cantù13 luglio 2018

Codemasters annuncia le auto classiche presenti in F1 2018

Riccardo Cantù13 luglio 2018

[Rumor] Versione fisica di Undertale in arrivo su Switch?

Francesco Palmiero13 luglio 2018

James Ohlen lascia Bioware dopo 22 anni di servizio!

Andy Bercaru13 luglio 2018